• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Sassuolo da' spettacolo, la Roma travolta 4-2 a Reggio Emilia. Il Bologna vince in casa, finisce par

Emilia Romagna > Reggio Emilia

Sassuolo da' spettacolo, la Roma travolta 4-2 a Reggio Emilia. Il Bologna vince in casa, finisce pari Cagliari-Parma
REGGIO EMILIA, 2 FEB - Roma travolta a Reggio Emilia, dove il Sassuolo la sorprende nel primo tempo e la tiene a bada nel secondo. Alla fine 4-2 per gli emiliani, con i giallorossi che vedono ancora deluse le illusioni di rilancio alimentate dal peri del derby. Negli altri due anticipi della 22/a giornata, vince 2-1 il Bologna in casa su un Brescia sempre più in fondo alla classifica e finisce 2-2 Cagliari-Parma, sfida tra le squadre rivelazione dell'anno. Stasera Milan-Verona senza Ibrahimovic, influenzato.

Finisce 4-2 l’anticipo del Mapei. Avvio super della squadra di De Zerbi, trascinata da Caputo: l'attaccante trova la doppietta dopo appena un quarto d'ora, poi al 26' Djuricic firma il tris. Nella ripresa Dzeko (al 100° gol con la Roma) e Veretout (su rigore) accorciano per i giallorossi, ma a un quarto d’ora dal termine Boga chiude il match.

SASSUOLO-ROMA 4-2 (Highlights)

7', 16' Caputo (S), 26' Djuricic (S), 54' Dzeko (R), 73' rig. Veretout (R), 74' Boga (S)

Gol, emozioni, rigori e cartellini. Non manca davvero nulla al terzo anticipo della 22^ giornata, con la Roma che crolla al Mapei Stadium e viene travolta per 4-2 da un super Sassuolo che riscatta, con lo stesso punteggio, il ko dell’andata. Il 2020 prosegue, dunque, nel peggiore dei modi per i ragazzi di Fonseca, alla terza sconfitta nel nuovo anno solare (la quarta compresa quella dello Stadium in Coppa Italia). Trova il primo gol in questo decennio, invece, Caputo, autentico protagonista del match con una splendida doppietta tra il minuto 7 e il minuto 16 che indirizza l’incontro e gli permette di arrivare in doppia cifra nella classifica marcatori. L’attaccante di De Zerbi è il finalizzatore di una squadra che azzecca tutte le geometrie e, con un gioco veloce e spettacolare, comanda la prima mezz’ora in cui arriva anche il 3-0 di Djuricic. L’orgoglio della Roma viene fuori nel secondo tempo dove, Dzeko prima e Veretout poi, riaccendono le speranze, ma immediato arriva il poker di Boga che fissa il risultato finale e mette a serio rischio il 4° posto dei giallorossi. Per De Zerbi terzo risultato utile di fila e traguardo salvezza più che mai a portata di mano.

Avvio show di Caputo, Boga chiude i conti al 74'

Fonseca conferma Kluivert nel tridente, con Under e Pellegrini, alle spalle di Dzeko, mentre Kolarov va ancora in panchina e sulle fasce agiscono Santon e Spinazzola. De Zerbi si schiera a specchio e riesce solo a recuperare per la panchina Marlon e Traoré. Romagna e Ferrari sono la coppia di centrali difensivi, Djuricic è alle spalle dell’unica punta Caputo. La Roma dà la sensazione di approcciare bene la gara, con Pellegrini che ci prova due volte in avvio, ma il Sassuolo, alla prima occasione utile, colpisce. Caputo scatta sul filo del fuorigioco e si invola verso l’area, poi con una finta a rientrare elude la scivolata di Mancini e col destro batte Pau Lopez. Il vantaggio gasa la squadra di casa, pericolosa un paio di volte su corner e poi letale nella successiva ripartenza: sviluppo iniziale dell’azione in verticale, poi Berardi premia la sovrapposizione di Toljan e quest’ultimo accomoda centralmente per il centravanti ex Empoli che, solo in area, a porta vuota firma la doppietta. I giallorossi sbandano completamente in difesa e, dopo aver rischiato su Boga, incassano anche la terza rete prima della mezz’ora. Berardi pesca Djuricic e il serbo, solo davanti al portiere, punisce ancora la Roma. Fonseca fatica a riorganizzare i suoi, sia tatticamente che mentalmente, e fino all’intervallo Consigli non viene mai chiamato in causa dagli ospiti.

La prima mossa del portoghese nella ripresa è l’ingresso in campo di Bruno Peres al posto di Santon, a rischio rosso nella prima frazione di gioco. È tutta la squadra giallorossa, però, a cambiare marcia. Una crescita rapida che si concretizza nel gol della speranza, realizzato di testa dal neo-capitano Dzeko (al 100° gol con il club capitolino) dopo un palo colpito nella stessa azione dal bosniaco. La Roma riprende fiducia e va subito a un passo dalla seconda rete, ma questa volta Consigli vola sul tiro ravvicinato di Cristante e salva i suoi. A metà secondo tempo Fonseca si gioca anche la carta Carles Perez – al debutto -, prima che Caputo si divori clamorosamente la personale tripletta a porta sguarnita. Il Sassuolo grazia gli avversari, mentre l’arbitro non perdona un altro fallo a Pellegrini che costa il doppio giallo e l’espulsione a venti minuti dal termine. Nonostante l’inferiorità numerica, i giallorossi si ripropongono in avanti e guadagnano un calcio di rigore per fallo di mano di Boga. Veretout trasforma dal dischetto, ma l’attaccante del Sassuolo si riscatta meno di 60 secondi dopo, con un destro meraviglioso sul palo lontano che vale il 4-2. Gli ultimi tentativi, da ambo le parti, non cambiano ulteriormente il risultato e dopo quattro minuti e l’esordio di Villar arriva anche il triplice fischio. Il Sassuolo si prende i tre punti, la Roma torna a casa a mani vuote.

TABELLINO

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Ferrari, Romagna, Kyriakopoulos; Obiang, Locatelli; Berardi (87' Magnani), Djuricic, Boga (82' Magnanelli); Caputo (75' Defrel). All. De Zerbi

ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez; Santon (46' Bruno Peres), Mancini, Smalling, Spinazzola; Veretout (81' Villar), Cristante; Under (66' Carles Perez), Pellegrini, Kluivert; Dzeko. All. Fonseca


Ammoniti: Cristante (R), Santon (R), Obiang (S), Kluivert (R), Spinazzola (R), Mancini (R)

Espulsi: Pellegrini al 69' per doppia ammonizione (Sky Sport)