Meteo: la furia di Poppea si attenua ma per il Weekend attesi temporali e nubifragi, ecco dove
Cronaca Calabria Catanzaro

Meteo: la furia di Poppea si attenua ma per il Weekend attesi temporali e nubifragi, ecco dove

mercoledì 23 novembre, 2022

Meteo: la furia di Poppea si attenua ma per il Weekend attesi temporali, nubifragi. Nelle prossime ore il ciclone Poppea riuscirà ancora a provocare qualche pioggia su alcune regioni del Paese nonostante un contesto votato ad una generale miglioramento.

Martedì 22 l'Italia è stata letteralmente flagellata da un'ondata di maltempo davvero importante. Una perturbazione così forte infatti non la si vedeva davvero da parecchio tempo. Forti piogge, nevicate abbondanti in montagna, ma soprattutto forti venti e mareggiate sono stati gli elementi che hanno scandito il meteo nelle ultime ventiquattr'ore.

Ora l'atmosfera prova a ritornare tranquilla grazie ad un moderato aumento della pressione, ma alcune regioni del Paese dovranno ancora fare i conti con qualche disturbo provocato dalla coda di Poppea.


Nella prima parte del mattino residui piovaschi potranno infatti bagnare l'area del medio Adriatico anche se la pioggia sarà in rapida attenuazione fino a cessare con il passare delle ore. Il tempo più capriccioso invece lo troveremo sulle regioni del Sud segnatamente sull'area del basso Tirreno dove tra Calabria e Sicilia si alterneranno piogge moderate ad improvvisi rovesci anche a sfondo temporalesco.

Su queste zone il meteo si manterrà assai instabile praticamente per tutto il corso della giornata mentre al Centro e al Nord i cieli si faranno sempre più sereni fatta eccezione per qualche modesto disturbo a carico dell'arco alpino più occidentale.


In questa cartina possiamo notare la distribuzione e gli accumuli di pioggia previsti proprio per la giornata di Mercoledì 23 Novembre. Le aree colorate di blu ci indicano cumulati prossimi anche ai 40mm, mentre nelle zone colorate di azzurro gli accumuli di precipitazioni saranno decisamente

Ma nelle prossime ore non ci saranno solo alcuni disturbi sul fronte delle piogge. Da segnalare infatti la presenza di una forte ventilazione dai quadranti Nordoccidentali che manterrà ancora i mari assai agitati specie sul versante tirrenico e sull'area ionica con rischio di locali mareggiate sui litorali della Sardegna, su quelli siciliani e calabresi.

Previsioni per il Weekend

Maltempo, non è finita. In queste ore l'Italia sta affrontando la furia del ciclone Poppea tuttavia, novità dell'ultimo aggiornamento, nel prossimo weekend sarà minacciata da un nuovo pericoloso vortice. Proprio tra Sabato 26 e Domenica 27 Novembre sono attesi temporali, nubifragi e venti forti su molte delle nostre regioni.
Insomma si è aperta una vera e propria ferita a livello emisferico, al cui interno continuano a scorrere e fluire correnti d'aria molto fredde ed instabile che dal Polo Nord si muovono verso le basse latitudini.

Proprio sul finire della settimana un nuovo fronte freddo irromperà sul bacino del Mediterraneo provocando la formazione di un vortice ciclonico il quale, richiamando intense e umide correnti meridionali, andrà ad esaltare i contrasti tra masse d'aria diverse. Si formerà la classica configurazione in grado di portare piogge abbondanti, venti burrascosi e un deciso calo delle temperature, specie nei valori massimi.


Secondo gli ultimi aggiornamenti il ciclone colpirà in particolare il Centro-Sud e le due Isole Maggiori dove sono attese le precipitazioni più abbondanti.


Come possiamo vedere dalla cartina che vi proponiamo qui sotto, riferita proprio alla giornata di Sabato 26, sono attese forti piogge, anche a carattere di nubifragio (colore rosso, fino a 150 mm di pioggia in 24 ore, ovvero 150 litri per metro quadrato) sui settori ionici di Puglia e Calabria. Precipitazioni intense previste anche su tutta la fascia adriatica (colori viola e giallo), sulla Campania e in Sicilia.

E non è finita qui: nel corso di Domenica 27 il maltempo potrebbe insistere ancora in particolar modo sulla Calabria, dove non escludiamo la formazione di imponenti celle temporalesche in grado di scaricare al suolo ingenti quantità d'acqua nel giro di poche ore: insomma, il rischio è che possano svilupparsi le tanto temute alluvioni lampo.


La cartina qui sotto, riferita a Domenica 27, mostra con il colore rosso precipitazioni attese fino a 150 mm in poco tempo (con rischi alluvionali).

Condizioni meteo decisamente più stabili e soleggiate invece al Nord dove però a fare notizia saranno le temperature: sono previste infatti minime fin verso gli 0°C anche in pianura, con gelate. (iLMeteo)

In aggiornamento

Autore
https://www.infooggi.it - Il Diritto Di Sapere

Entra nel nostro Canale Telegram!

Ricevi tutte le notizie in tempo reale direttamente sul tuo smartphone!

Esplora la categoria
Cronaca.