• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Meteo: Ciclone mediterraneo al Sud, Nubifragi e Venti Forti. Evoluzione prossime ore

Calabria > Crotone

Un profondo e pericoloso ciclone mediterraneo è in azione anche in queste ore al Sud Italia e continua a dispensare abbondanti piogge, nubifragi e forti venti. Purtroppo, le previsioni non sono confortanti in quanto le avverse condizioni meteo sembrano destinate a perdurare per tutta la giornata di Domenica. Vediamo meglio nel dettaglio come evolverà la situazione nelle prossime ore.

Situazione - Aggiornamento ore 09:00 - in queste ore il brutto tempo insiste ancora su alcuni tratti del Sud segnatamente sui comparti più orientali della Sicilia, ma soprattutto sull'area ionica calabrese con intense precipitazioni che continuano a colpire le aree del crotonese, già in ginocchio dai precedenti ed incessanti fenomeni caduti nella giornata di Sabato. Il primo cittadino di Crotone, Vincenzo Voce, ha annunciato che chiederà lo stato di calamità naturale e ha invitato tutti i cittadini a non uscire di casa. Il sindaco ha inoltre disposto la chiusura immediata fino a domenica di tutti gli esercizi pubblici, attività, supermercati e uffici pubblici, con la sola esclusione dei servizi essenziali.

Sul resto del Paese il quadro meteorologico risulta invece più tranquillo e l'unico elemento di nota è il freddo che sta provocando alcune gelate sulla Val Padana e nelle aree più interne e rurali del Centro.

Evoluzione prossime ore - Come già anticipato, sul fronte previsionale le notizie non sono certo delle migliori. Il vortice ciclonico collocato poco a sud della Sicilia, continuerà a condizionare negativamente il tempo sulle estreme regioni meridionali. Ancora sotto stretta osservazione i comparti ionici calabresi dove si potranno registrare abbondanti precipitazioni anche sotto forma di nubifragi. Altre piogge continueranno a bagnare l'area più meridionale della Basilicata e quella orientale e meridionale della Sicilia. Solo tra il tardo pomeriggio e la sera i fenomeni potrebbero cominciare a perdere un po' di energia, ma per vedere un più evidente miglioramento bisognerà attendere almeno altre 24-36 ore.

Per la giornata di Domenica, 22 Novembre infatti, il dipartimento della Protezione Civile ha nuovamente prorogato l'allerta rossa su gran parte del versante ionico della Calabria e allerta arancione sul settore costiero della Basilicata, sul resto della Calabria e sulla Sicilia nord-orientale. Valutata allerta gialla su sui restanti territori di Basilicata e Sicilia. (iLMeteo)

Seguiranno altri aggiornamenti nel corso della giornata.