• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Europa-Regioni: Bologna modello Ue per politiche abitative

Emilia Romagna > Bologna

Europa-Regioni: Bologna modello Ue per politiche abitative. Merola, in arrivo co-housing e condomini intergenerazionali.
BRUXELLES, 17 OTT - Bologna è un modello in Europa per le politiche abitative messe in atto e i valori che difende. Così è stata presentata la città emiliana durante un dibattito sul patto europeo per gli alloggi organizzato dal Comitato delle Regioni Ue nel quadro della settimana delle Regioni europee.

Il risultato più recente è un programma di risparmio energetico, antisismico e di accessibilità degli edifici. "Dobbiamo lavorare sul consumo zero di suolo e quindi siamo concentrati sulle aree dismesse, come le ex caserme» - ha spiegato Virginio Merola, sindaco di Bologna.

"Sono in arrivo accordi per nuove tipologie di abitazioni, in particolare il co-housing e i condomini intergenerazionali perché sia possibile anche costruire le condizioni di socialità adeguate ai nuovi bisogni". Da febbraio a oggi, il fondo per il sostegno agli affitti ha raggiunto sei milioni di euro e si è aggiunto alle misure di sostegno per gli studenti fuorisede, un apporto di 1.7 milioni di euro per i redditi più bassi, un investimento di 61 milioni per realizzare case popolari e 240 contratti di affitto rinegoziati grazie all'iniziativa che garantisce un incentivo dal Comune a chi accetta di abbassare i prezzi.

"Tutto ciò è molto importante perché l'affitto venga incontro ai ceti sociali più deboli, ma anche per garantire la mobilità sociale. Siamo una città attrattiva e abbiamo bisogno di case per studenti e per lavoratori".