Calcio. Big Match di Pescara-Catanzaro, all'Adriatico tutto pronto per la sfida al vertice. Video
Calcio Serie C Calabria Catanzaro

Calcio. Big Match di Pescara-Catanzaro, all'Adriatico tutto pronto per la sfida al vertice. Video

sabato 26 novembre, 2022

CATANZARO, 26 OTT - Si avvicina il big match del Girone C tra Pescara e Catanzaro, valido per la quindicesima giornata di campionato con lo stadio Adriatico che continua a riempirsi superando le 10000 presenze. Sold out già da alcuni giorni la curva sud, riservata ai tifosi ospiti, attesi in oltre 1.500, dopo l'ampliamento disposto dal GOS per motivi di ordine pubblico. Giallorossi e Biancazzurri, reduci entrambi da una striscia positiva, proveranno ad allungare per confermare classifica e numeri. Il Catanzaro, in 14 giornate, ha messo a segno 39 gol (quasi tre a gara, una media di 2,79 a partita) e ne ha subiti solo 6, il che lo rende il miglior attacco e la miglior difesa del torneo. Numeri impressionanti, ancor più se confrontati al resto della Lega Pro; Il Pescara, attualmente secondo in classifica, ha realizzato ben 27 reti. Quest’anno la società del presidente Sebastiani riprova a vincere il campionato, dopo che l’anno scorso era stata inserita nel girone B, con un allenatore come Alberto Colombo alla ricerca di conferme dopo la splendida stagione in quel di Monopoli. Tra i due litiganti non starà certo a guardare il Crotone, che domenica proverà a vincere contro il Latina in uno stadio a porte chiuse secondo quanto disposto dal giudice sportivo, per approfittarne e restare aggrappato al vertice.

QUI CATANZARO – Per Mister Vivarini, originario di Ari in provincia di Chieti a pochi chilometri da Pescara, sarà sicuramente una partita speciale. Probabile Formazione tipo con Dimitrios Sounas, regolarmente convocato, ad agire sulle trequarti con Pontisso, ex di turno, o Bombagi, pronti a subentrare in caso di forfait del greco. Difficile rivedere in campo Curcio, Iemmello e Biasci insieme, come avvenuto nell’ultimo turno contro la Gelbison al Ceravolo.

QUI PESCARA –  Alberto Colombo con il suo modulo ad albero di Natale può schierare diversi calciatori esperti come Aloi e Mora, quest’ultimo capitano della Spal in serie A, oltre all’ex Cosenza Palmiero in cambina di regia, ma la vera forza riguarda l’attacco, del tutto rinnovato: Cuppone, Vergani, Desogus, Tupta, Kolaj e Lescano. Quest’ultimo recupera dall'infortunio e commenta così il match: "Affronteremo una squadra fortissima, il campionato ha detto che Catanzaro, Pescara e Crotone sono le migliori. Un pari? Non firmerei. Iemmello? Un grandissimo attaccante. Ha fatto le categorie superiori e da lui ho da imparare, ma sono carico per la partita di domenica”. In difesa non dovrebbe esserci Alessandro Crescenzi, terzino scuola Roma con presenze nella massima serie, che ha dovuto saltare le ultime gare per problemi fisici. Sulla destra occhio invece a Tommaso Cancellotti, un’ottima tecnica e molte azioni passano dai suoi piedi con cross spioventi. Al centro confermati Riccardo Brosco e l’ex ternana Boben a difesa dell'ex Primavera Milan Plizzari, sostituito a Torre del Greco dal secondo portiere Daniele Sommariva.

CURIOSITA' - In campionato le due società si sono affrontate in 20 occasioni, con il Catanzaro in vantaggio nelle vittorie per 12 a 5 e computo delle reti di 27 a 18, solo 3 i pareggi. L’ultimo incrocio risale al 4 Febbraio 2006, match valido per la 27° giornata di serie B 2005-06, in cui il Catanzaro ha espugnato l’Adriatico per 1-0 grazie alla rete di Riccardo Gissi al 31’.

Sarà Davide Di Marco della sezione AIA di Ciampino ad arbitrare Pescara-Catanzaro, in programma domenica allo stadio “Adriatico–Giovanni Cornacchia” con calcio di inizio fissato per le ore 14.30. A coadiuvarlo saranno gli assistenti Khaled Bahri di Sassari e Federico Votta di Moliterno. Quarto ufficiale Kevin Bonacina di Bergamo.

Di Marco è alla quarta stagione di Can C e ha diretto 39 gare di campionato con un bilancio di 16 vittorie per le squadre di casa, 12 pareggi e 11 vittorie per le squadre impegnate in trasferta. Ha inflitto 194 ammonizioni, 2 espulsioni e ha concesso 12 calci di rigore. Due precedenti per i giallorossi con il direttore di gara della sezione di Ciampino: Catanzaro-Potenza (1-1) della passata stagione e Turris-Catanzaro (0-4) del campionato in corso. Nessun incrocio, invece, tra Di Marco e gli abruzzesi.

Le dichiarazioni del tecnivo Colombo

” Ci sono buone notizie. Tutti convocati, tutti abili anche se non al 100%. Sia Desogus che Crescenzi ci saranno. Ovviamente Plizzari ci sarà. Posso dire che già c’è stata una vittoria: è un grande orgoglio aver riportato il grande pubblico. Ma una parola speciale per chi c’è sempre stato allo stadio da inizio anno. Siamo curiosi di misurarci contro una grande squadra. 

Piccolo gap di qualità tra noi e loro, ritengo il Catanzaro la più forte tra le 60 di C. Ma a livello di numeri noi e il Crotone non siamo da meno. Dobbiamo ritornare ad essere intensi come qualche settimana fa. Massima attenzione ad ogni dettaglio, la fase di non possesso intensa deve tornare assolutamente. 

E poi attaccare bene gli spazi che ci saranno. Una noto di merito: non siamo stati brillanti ma abbiamo comunque portato a casa punti e vittorie. domani però non saranno concessi margini di errore. Non mi aspetto una partita bloccata, secondo me il Catanzaro vorrà imporre la loro forza. 

Non siamo ad un punto del campionato dove la tensione può bloccarti. Magari se la partita andrà in un determinato modo può starci un pari ma di sicuro nessuno si accontenta all’inizio. Oltre alla fase difensiva che deve essere perfetta (sono il miglior attacco della C) mi aspetto coraggio e personalità anche nella fase offensiva. 

Desogus e Crescenzi non hanno la tenuta sui 90′. Ho tanti dubbi. A centrocampo dipende molto anche da come giocheranno loro, ma ho giocatori in grado di capire le situazioni. La nostra difesa sarà sotto pressione, non possiamo sbagliare nulla. 

Chi affiancherà Cuppone e Lescano? Inizialmente abbiamo voglia di attaccare gli spazi perché dobbiamo farli correre molto. Kraja o Palmiero? Ho parlato con Luca, mi ha dato segnali importanti. Palmiero ha una storia importante alle spalle. Si è messo con la testa e con i fatti per mettermi in difficoltà. 

Lui vuole il posto e sono molto contento del suo atteggiamento. Aver riavvicinato la tifoseria è già una vittoria. Ma adesso abbiamo ancora tanta strada da fare indipendentemente da come va domani. Chi leverei a Vivarini? Nessuno. Vogliamo giocarla al completo.

Gennaro Fregola

Video Commento di Mister Alberto Colombo prima di Pescara-Catanzaro

Il Video Commento di Mister Vivarini


Video commento di Facundo Lescano verso la sfida Pescara Catanzaro


Autore
https://www.infooggi.it - Il Diritto Di Sapere

Entra nel nostro Canale Telegram!

Ricevi tutte le notizie in tempo reale direttamente sul tuo smartphone!

Esplora la categoria
Calcio Serie C.