Bovalino: iniziati i lavori per la riqualificazione di Piazza Gaetano Ruffo.
Politica Calabria Reggio Calabria

Bovalino: iniziati i lavori per la riqualificazione di Piazza Gaetano Ruffo.

martedì 6 dicembre, 2022

BOVALINO (RC), 06 DIC - Bovalino è sempre più un cantiere aperto (per fortuna!), e lo è grazie sia ai tanti lavori edili privati legati al superbonus 110%, ma anche alle numerose ed importanti opere pubbliche che sono appena iniziate o che, a breve, vedranno la luce dopo aver completato il loro complesso e farraginoso iter burocratico previsto dalle normative vigenti. Prendono così il via i lavori di “Riqualificazione, ripristino e messa in sicurezza dell’area urbana denominata Piazza Gaetano Ruffo”, lavori che sono iniziati appena tre giorni fa con la delimitazione perimetrale dell’area adibita a cantiere e con le prime rimozioni di pietre ed alberi non più ritenuti idonei ad assolvere alla loro peculiare funzione, in particolare gli alberi, alcuni dei quali ormai completamente secchi ed altri che invece sono riusciti, nel tempo, a provocare solo danni enormi alla piazza stessa.  Ricordiamo che l'opera, del costo complessivo di euro 500.000,00 è stata finanziata grazie al Decreto Interdipartimentale  del 23/02/2021, emanato in collaborazione tra Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali del Ministero degli Interni ed il Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato del Ministero dell'Economia e Finanza. Sono altresì pronti per essere avviati i lavori inerenti il tratto di lungomare danneggiato gravemente dalle mareggiate la sera del 24 novembre 2019 (si vocifera che i lavori prenderanno il via ad inizio 2023); sono partiti i lavori di sbancamento e bonifica della “bomba ecologica” esistente da decenni in località “Scinà” (lavoro di oltre 5 milioni di euro); ripartiranno i lavori (al momento sospesi) per la costruzione della palestra della Scuola media di via XXIV Maggio ed i lavori per la riqualificazione ed ammodernamento del Borgo antico di Bovalino Superiore, un lavoro quest’ultimo, che ha beneficiato di un finanziamento di circa 1,5 milioni di euro che cambierà completamente volto all’antico borgo, diventando così un volano di sviluppo economico e sociale di notevole spessore. In programma anche la costruzione di un polo scolastico per l’infanzia che sarà costruito su un terreno confiscato alla ‘ndrangheta ed altre opere ancora.

Quindi, grandi novità a Bovalino, soprattutto nel settore dei lavori pubblici, grazie all’avvio dei suddetti lavori di “Riqualificazione, ripristino e messa in sicurezza dell’area urbana denominata Piazza Gaetano Ruffo”, un’area che ha beneficiato di un finanziamento complessivo di 500.000,00 euro di cui 347.462,57 per l’effettuazione dei lavori, ed euro 152.537,43 per somme a disposizione dell’amministrazione necessarie a coprire le altre incombenze tecniche, fiscali ed amministrative del progetto finanziato. I lavori sono stati affidati alla Società a Responsabilità Limitata (S.r.l.) siciliana Arkeo Restauri”, specializzata nel settore (questa ditta ha effettuato lavori di recupero e ripristino di pregevoli ed importantissime opere d’arte presenti a Roma e nel Vaticano). Il progetto di riqualificazione è stato realizzato dall’architetto bianchese Antonio Borgia, il lavoro nella sua fase esecutiva prevede anche lo scavo per riportare alla luce le fondamenta della famosa “Torre Scinosa”, una torre d’avvistamento costiera edificata nel 1605 a protezione delle incursioni piratesche turche, torre poi abbattuta ed interrata nel 1912 per far posto all’attuale piazza intitolata al patriota bovalinese Gaetano Ruffo (uno dei 5 martiri di Gerace) di cui, proprio alcuni giorni fa, è stata donata al Comune una statua bronzea che al termine dei lavori sarà posta all’interno della piazza stessa.

Si tratta di un altro importante traguardo per l’amministrazione comunale bovalinese guidata dal sindaco Vincenzo Maesano e dal suo movimento politico-culturale “Agave”, che ha espresso, com’è naturale che sia, la sua soddisfazione sui social: “Per ridare a Bovalino e alla sua comunità la dignità storica che le appartiene e che il passato ha distrutto. Sono partiti i lavori di riqualificazione della Piazza Gaetano Ruffo. Saranno riportati alla luce i resti della Torre Scinosa, abbattuta e ricoperta da cemento e alberi. Un progetto importante che ci farà riscoprire la bellezza dei nostri luoghi simbolo. Grazie a questo e alla professionalità del progettista la nuova Piazza darà ancora più slancio alla ripresa del nostro paese. #ilcamminocontinua!” 

 

Pasquale Rosaci

Autore
https://www.infooggi.it - Il Diritto Di Sapere

Entra nel nostro Canale Telegram!

Ricevi tutte le notizie in tempo reale direttamente sul tuo smartphone!

Esplora la categoria
Politica.