• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Bova Marina, tributi differiti e rateizzati per tutti i cittadini

Calabria > Reggio Calabria

BOVA MARINA (RC) 21 GEN - Relativamente ai tributi locali l’Amministrazione Comunale intende chiarire ogni aspetto.

Ad inizio di ogni anno deve, per legge, essere inviato ai contribuenti tramite la società di riscossione, il pagamento dei tributi dell’anno precedente. Nel gennaio 2020, infatti, l’Ente avrebbe dovuto riscuotere quelli del 2019 ma, a causa della pandemia da Coronavirus, l’Amministrazione Comunale non ha inteso gravare ulteriormente sulle tasche dei cittadini rinviando il pagamento alla fine dell’anno 2020, come – tra l’altro – hanno fatto diversi altri enti pubblici.

Il responsabile dell’Area Finanziaria, con determina n.69 del 2 dicembre 2020, per evitare che i cittadini si trovassero nel 2021 a pagare due annualità insieme, ha quindi disposto l’invio delle bollette per la riscossione del servizio idrico integrato del 2019, dilazionando l’importo in due rate con scadenza 31 dicembre 2020 e 28 febbraio 2021, consentendo altresì, per agevolare i cittadini che ne avessero necessità, una ulteriore rateizzazione senza alcun aggravio di interessi.

Insieme a queste bollette, il Comune avrebbe dovuto mandare anche i tributi del 2020. Cosa che non è stata fatta: l’Amministrazione Comunale ha infatti deciso di differire queste ultime di alcuni mesi, consentendo anche in questo caso il pagamento in due rate, dilazionato nell’arco di sei mesi ed entro la fine di dicembre 2021.

Non è per niente vero, quindi, come qualcuno asserisce, che l’Amministrazione Comunale non è attenta alla delicata situazione di crisi economica della cittadinanza. Sarebbe bello poter annullare tutte le tasse, ma questo non è possibile in quanto dipende dalle leggi del Governo nazionale. Il nostro Comune sta adottando tutte le soluzioni possibili per venire incontro ai cittadini che hanno bisogno, tra le quali il bonus idrico, cui hanno aderito diverse decine di famiglie.

Questa Amministrazione ha adottato inoltre un regolamento che consente una forte rateizzazione – fino a cinque anni – degli importi dovuti all’Ente, adottato in Consiglio Comunale nel maggio 2020, cosa che prima non era possibile e che realmente andava a creare un problema per molte famiglie. Per ben due volte nello scorso anno, ed anche nelle prossime settimane, sono stati e saranno erogati buoni spesa legati all’emergenza covid-19.

Sempre nelle prossime settimane sarà erogato anche un contributo di ristoro per tutte le Attività Economiche e commerciali, non solo per quelle che hanno subito la chiusura o gravi perdite di fatturato a causa della pandemia. In tal senso, è stato già operato un taglio del 30% della TARI delle attività commerciali.

Queste ed altre iniziative si possono e si vogliono intraprendere. Le porte restano sempre aperte a tutti i consiglieri ed i cittadini per il loro prezioso contributo, che ascolteremo ben volentieri se connotato da proposte fattive.