Allarme hacker, attacchi russi a siti di istituzioni italiane "tenere alta l'attenzione"
Cronaca Lazio Roma

Allarme hacker, attacchi russi a siti di istituzioni italiane "tenere alta l'attenzione"

lunedì 5 dicembre, 2022

Allarme hacker, attacchi russi a siti di istituzioni italiane  . Agenzia cyber: "Aumentano le azioni, tenere alta l'attenzione"

Un aumento degli attacchi di tipo Ddos (Distributed Denial of Service) da parte di gruppi di hacktivisti - secondo fonti aperte, di origini russe - ai danni di soggetti istituzionali nazionali è stato rilevato dal Csirt (il team di risposta in caso di incidenti dell'Agenzia per la cybersicurezza nazionale).

Non risulta comunque, precisa l'Agenzia, che gli attacchi - a quanto appare attualmente di carattere "dimostrativo" - abbiano intaccato l'integrità e la confidenzialità delle informazioni e dei sistemi interessati.

Si raccomanda dunque di "mantenere alto il livello di attenzione sulla protezione delle proprie infrastrutture informatiche, di verificare e aumentare le misure di protezione relative agli attacchi DDoS.

Attacchi che, secondo alcune fonti aperte, sono destinati a continuare o intensificarsi nei prossimi mesi".

L'Agenzia monitora "con la massima attenzione l'operatività dei siti istituzionali - ministeri, autorità, agenzie, organi costituzionali ecc - e delle organizzazioni che gestiscono servizi essenziali per la collettività anche in relazione ai recenti avvenimenti che hanno prodotto una breve indisponibilità di uno di questi siti istituzionali nell'ultimo weekend".

 

A quanto si apprende, si tratterebbe del sito del ministero delle Politiche agricole che sabato scorso è stato attaccato. L'azione di mitigazione, fa sapere l'organismo, "ha adottato prontamente tecniche di segregazione geografica dinamica del traffico per scoraggiare gli attaccanti".

Tra i gruppi di hacker in azione ci sarebbe la crew russa 'No name 057 (16)', creata nel marzo scorso e protagonista di una serie di attacchi contro enti governativi e infrastruture critiche di Ucraina e Paesi che supportano il Paese attaccato da Mosca, in particolare Polonia, Lituana, Lettonia, Estonia, Slovacchia, Norvegia e Finlandia.

L'Agenzia per la cybersicurezza nazionale continua nella sua attività di monitoraggio e di mitigazione di incidenti informatici, pubblicando, come di consueto, sul proprio sito istituzionale (csirt.gov.it) le comunicazioni di allerta e i bollettini tecnici. È opportuno, sottolinea l'organismo, "che le organizzazioni segnalino tempestivamente ad Acn ogni attività sospetta e ogni attacco identificati, fornendo ogni elemento utile". (Ansa)


In aggiornamento

Autore
https://www.infooggi.it - Il Diritto Di Sapere

Entra nel nostro Canale Telegram!

Ricevi tutte le notizie in tempo reale direttamente sul tuo smartphone!

Esplora la categoria
Cronaca.