• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Tennistavolo Norbello: presentato l'asso ucraino Yaroslav Zhmudenko

Sardegna > Oristano

NORBELLO, 17 NOVEMBRE 2020 - Al presidente Simone Carrucciu mancava da annunciare un solo componente che completa l’organico maschile. Dopo la conferma dell’allenatore giocatore italo – romeno Catalin Negrila, del nazionale cubano Moises Campos e del campano Pasquale Vellucci ecco che si palesa una vecchia conoscenza per i cultori del tennistavolo italico. Infatti, Yaroslav Zhmudenko, punto fermo della rappresentativa ucraina, con alle spalle un’esperienza alle Olimpiadi di Londra 2012, più volte campione nazionale del suo Paese, aveva indossato la casacca del Tennistavolo Catania nel campionato 2007/08, assieme a titolati giocatori tra cui Niagol Stoyanov e Umberto Giardina realizzando un salomonico 50%. Si ripropone nel 2018/19 schierandosi con il Verzuolo, assieme a Daniele Pinto e Alessandro Baciocchi. Il suo rendimento, in questa circostanza, cresce: arriva a realizzare un ottimo 79,1% su 24 incontri disputati.

“Sono molto felice di annunciare l’arrivo di Yaroslav – afferma Simone Carrucciu – perché sondando sia in Italia, sia all’estero, ho percepito che non ha mai deluso le aspettative nei club in cui ha militato. Penso che con il clima creato attorno alle nostre formazioni non farà fatica a ad ambientarsi. Attendiamo con fiducia di vederlo al più presto sui tavoli da gioco insieme a tutto il movimento pongistico”.

Per il resto la salute viene prima di ogni altra cosa. Nel piccolo centro del Guilcer la dirigenza giallo blu ha un atteggiamento di pacifica rassegnazione davanti agli eventi pandemici che hanno fatto slittare il campionato al prossimo anno. Se tutto fosse andato avanti secondo copione le serie A1 di entrambi i generi avrebbero completato le prime due giornate di andata e ai tifosi sarebbero già noti tutti i protagonisti dei più importanti campionati nazionali.

Come sempre, la coda dell’anno rappresenta per il Tennistavolo Norbello terreno fertile per organizzare eventi di spessore. Ma alla luce degli ultimi accadimenti è tutto ancora molto nebuloso. Il calendario prevede l’edizione numero 11 del Trofeo Internazionale Città di Norbello, in programma per l’8 dicembre 2020, e la 5° Giornata Paralimpica nel Guilcer fissata al 10 dicembre. Seppur a porte chiuse e magari con diretta web, oppure solamente sul web, permane la volontà di fare comunque qualcosa, giusto per dare continuità ad un appuntamento molto sentito dalla società e dai supporters.

Nel giorno dell’Immacolata saranno inoltre annunciati i vincitori del 10° Concorso fotografico internazionale “Obiettivo Tennistavolo”. I giochi non sono ancora fatti: c’è tempo fino al 30 novembre 2020 per inviare le fotografie. I dettagli dell’iniziativa su questo link: https://www.tennistavolonorbello.it/10-concorso-obiettivo-tennistavolo-2020/

ALTRE PILLOLE SUL NUOVO PROSPETTO

Nato a Uman', 32 anni fa, Yaroslav Zhmudenko comincia a giocare dopo sette primavere, perché la sezione della scuola di ping-pong distava una manciata di metri da casa sua. Ricorda volentieri le esperienze nella Premier League russa e nella Pro A della France League. Tra i suoi successi personali il primo posto al torneo internazionale di Macao riservato agli under 21 (2009). Con la maglia della nazionale del suo Paese si è ritrovato di fronte l’Italia che reputa una forte contendente a livello mondiale. Il nuovo innesto norbellese è sposato con prole. La figlia di nove anni pratica la disciplina e lui la allena con tanta passione.

“Spero che la stagione in corso ci possa riservare gradite sorprese – aggiunge Yaroslav Zhmudenko – e con i miei compagni di squadra, che non ho ancora conosciuto, avvieremo un fruttuoso scambio di idee e suggerimenti per superare indenni le inevitabili insidie”. Conosce la Sardegna in quanto frequentata diverse volte per trasferte di campionato. Gli è rimasto impresso che sia la seconda isola più grande del Mediterraneo, e tra l’altro molto bella. Sul suo modo di giocare si esprime così: “Sono un attaccante e durante gli scambi sto molto attento a mantenere la calma in modo da conservare la giusta lucidità su ogni punto”.

Ai tifosi raccomanda di andare in palestra a sostenerli: ”Grazie al vostro apporto potremo festeggiare assieme tutte le eventuali vittorie. Per adesso auguro a loro e alle rispettive famiglie di restare in ottima salute”.