• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Volo MS804 EgyptAir: nave francese partecipa alle ricerche delle scatole nere. Captato segnale utile

Piemonte

IL CAIRO - Una nave francese parteciperà alla ricerca delle scatole nere dell'Airbus A320 dell' EgyptAir inabissatosi il 19 maggio al largo dell'isola greca di Karpathos. A riferirlo sono state le autorità egiziane, le quali avevano smentito, nei giorni scorsi, le dichiarazioni di un medico legale, il quale aveva dichiarato che, dai resti rinvenuti, sembra possibile che sia stata un'esplosione la causa della tragedia.

Secondo quanto riferito all'Associated Press da Ehab Azmy, capo dell'agenzia egiziana per la Navigazione Aerea, il velivolo non avrebbe effettuato alcuna virata incontrollata prima di cadere, smentendo così il ministero della Difesa greco.[MORE]

L'assenza di virate estreme e incontrollate, potrebbe sostenere la tesi secondo cui sarebbe stato un fattore improvviso a causare l'inabissamento del volo MS804. Tale ipotesi potrebbe anche essere compatibile con la possibilità che vi fosse del fumo a bordo. Ciò nonostante, non essendo arrivata nessuna rivendicazione da parte dei gruppi terroristici, il mistero potrà essere risolto solamente con il ritrovamento delle scatole nere. 

Gli investigatori egiziani hanno fatto sapere, durante una conferenza stampa, che un satellite avrebbe captato dei segnali uno dei tre strumenti di localizzazione, che avrebbero permesso di restringere il campo di ricerca a 3 miglia. Ciò nonostante, è stato specificato che le scatole nere potrebbero trovarsi in un raggio di 20 miglia dal punto indicato dall'apparecchio.

Mentre si attende l'arrivo della nave francese, partita dalla Corsica e dotata di strumenti tecnici idonei per la ricerca a tremila metri di profondità, al Cairo si commemorano le sessantasei vittime del volo MS804: sono state centinaia, infatti, le persone che hanno portato fiori nelle piazze cittadine.

(Foto da t-online.de)

Alessia Malachiti