Tennistavolo Norbello: pareggio inusuale nel bunker di Castel Goffredo in A1 femminile
Sport Sardegna Oristano

Tennistavolo Norbello: pareggio inusuale nel bunker di Castel Goffredo in A1 femminile

martedì 15 novembre, 2022

NORBELLO, 15 NOVEMBRE 2022 - Prima il passaggio al terzo turno dell’Europe Cup Women, poi l’insolito pareggio nel bunker di Castel Goffredo che in tredici anni di militanza era capitato solo altre due volte, nel 2013 (anno della finale scudetto) e nel 2016. Segnali interessanti: qualcosa di buono sta fermentando in questa formazione femminile che finalmente può contare sull’apporto della fuoriclasse russa Iana Noskova, impeccabile nella sua prima assoluta in Italia, sebbene fosse ospite della società pluridecorata del pongismo nostrano e quindi col tricolore appuntato sul petto. Piace che la squadra possa ipotizzare risultati più eclatanti (nel Mantovano, se avesse vinto, non ci sarebbe stato nulla da ridire) e tutto ciò è di buon auspicio per la gara casalinga del 18 novembre quando in via Azuni, per la Coppa Europea, ospita il club ungherese Budaorsi, prima di andarlo a trovare il 24 novembre. In palio l’accesso ai quarti di finale, traguardo mai raggiunto nemmeno ai tempi della grandiosa Niko Stefanova.

“Ho sperato fino all’ultimo che Veronica sconfiggesse Marlia Dolgikh – risalta il presidente Simone Carrucciu – e in quel caso, pure da astemio, avrei stappato uno spumante pregiato. Ma tutto ciò mi rende comunque felice e ringrazio le ragazze per la bella prestazione offerta. Ora mi attendo una prova convincente dei ragazzi nel derby sardo di mercoledì 16 novembre perché le potenzialità per fare bene ci sono. Forza ragazze, forza ragazzi”.

 

Campionato Serie A1 Femminile – Girone Unico Nazionale

Terza giornata di andata

Lunedì 14 novembre 2022

Ore 18:30

 

Sede di Gioco

Palatennistavolo Elia Mazzi - via Puccini 4/E – Castel Goffredo (MN)

Tennistavolo Castel Goffredo

A.S.D. Tennistavolo Norbello

3

3

VERONICA PROVA IL COLPACCIO

Manca la forte taiwanese Chen Szu-Yu ma il Castel Goffredo è comunque super corazzata con Bernadette Szocs (decisamente superiore sia nei confronti di Mosconi, sia di Zaharia), la russa Dolgikh e la sempre più sorprendente Nicole Arlia. Il tecnico giallo blu Domenico Colucci sa di avere a disposizione un altrettanto convincente terzetto. Siccome l’obiettivo primario è quello di guadagnare la salvezza, preferisce un approccio prudente blindando almeno il pareggio con i punti agevoli di Iana Noskova ai danni delle compagne di Szocs. Si assesta il 3-3 grazie anche al punto di Alina Georgiana Zaharia su Arlia, per nulla agevole diversamente da quanto accaduto nei precedenti tra le due avversarie. A mani vuote resta Veronica Mosconi che però appare più tonica e lontanissima dai rendimenti condizionati dall’infortunio. Soprattutto quando per un soffio non riesce a imporsi sul gioco difensivo elaborato dalla russa castellana.

COLUCCI: “CON IANA IN SQUADRA ACQUISIAMO SICUREZZA”

“Se non avessi visto la partita sarei contentissimo del risultato, perché strappare un pareggio in casa delle campionesse d’Italia resta comunque un’impresa”. L’allenatore del Tennistavolo Norbello Domenico Colucci cova anche un piccolo rammarico: “Pensando però alla gara persa da Veronica contro Dolghis al quinto set ritengo che si potesse ribaltarne l’esito; ed è stato davvero un peccato non portarla dalla nostra parte”.

Sul rendimento delle sue atlete si esprime così: “Per noi era importante non uscire sconfitti. Ipotizzando una sfida tra Iana e la Szocks probabilmente sarebbe andata in porto anche quella ma non con lo stesso grado di certezza. Per vincere avevamo bisogno del risultato a sorpresa che con Veronica stava per arrivare. Non ho da rimproverarle nulla perché ha giocato una partita fantastica. Alla fine la castellana ha alzato il livello, d’altronde stiamo parlando di una pongista che ha partecipato alle olimpiadi. Veronica comunque sta ritrovando sia una forma fisica ottimale visto che il fastidio alla gamba è stato risolto, sia mentale e infatti spero che nonostante le sconfitte possa prendere fiducia per le prossime partite perché ha giocato un bel tennistavolo. Alina il suo lo fa sempre, da lei mi aspetto qualche acuto in più durante la stagione. Iana ha subito fatto vedere di che pasta è fatta, fa parte delle stelle di questo campionato, penso sia una delle giocatrici più forti che abbia mai visto il Tennistavolo Norbello e quando possiamo schierarla disponiamo di una grande arma. È un piacere e un onore averla in squadra”.

Campionato Serie A1 Maschile – Girone Unico Nazionale

Quarta giornata di andata

Mercoledì 16 novembre 2022

Ore 18:00

 

Sede di Gioco

Palatennistavolo – via Crespellani - Cagliari

ASD Marcozzi

A.S.D. Tennistavolo Norbello

 

 

TENTARE L’ALLUNGO? CHISSA’..

Nonostante la sconfitta di Messina, i norbelloni continuano a comandare la classifica in coabitazione con lo spaccasassi siciliano e l’Apuania Carrara. La sfida di Cagliari non è proibitiva e potrebbe consentire ai guilcerini di fare un altro poderoso balzo in classifica.

Al Palatennistavolo di via Crespellani dovrebbero presentarsi Sergei Mokropolov, Marco Antonio Cappuccio, il campione argentino Gaston Alto e il pericolosissimo lusitano Diogo Carvalho.

Sarà un derby nel derby perché tra i padroni di casa giocano gli ex Moises Campos da Cuba e Enio Mendes dal PortogalloDella rosa fanno parte Antonino Amato, il russo Denis Ivonin, Siddesh Pande (India) e lo spagnolo Marc Durant Girald. In passato Diogo ha militato con la Marcozzi.

“Ragionando in chiave Coppa Italia – argomenta il tecnico giocatore Sergei Mokropolov - un risultato positivo ci permetterebbe di restare, alla fine del girone d’andata, tra le prime quattro posizioni valide per l’accesso alla fase finale. Faremo il possibile per giungere nel capoluogo sardo con la nostra migliore formazione perché in quel caso le possibilità di strappare un risultato positivo aumenterebbero parecchio. Sono fiducioso perché anche Marco Cappuccio è validissimo per la A1, può battersela con chiunque e ciò permette a tutto il collettivo di giocare con maggiore tranquillità. Per adesso siamo contenti perché stiamo andando bene, speriamo di continuare così sia a Cagliari, sia nella successiva sfida interna con Reggio Emilia”.

Nella foto: Iana Noskova

Autore