Regione: Savaglio, scienza a supporto delle istituzioni.
Scienza & Tecnologia Calabria Catanzaro

Regione: Savaglio, scienza a supporto delle istituzioni.

venerdì 9 aprile, 2021

Regione: Savaglio, scienza a supporto delle istituzioni. Concluso primo ciclo incontri tematici su rischi naturali  Il bilancio del primo ciclo di incontri tematici voluti dall'assessore regionale. Il secondo a partire dal 2 maggio
CATANZARO, 9 APR -  "Concluso oggi il primo ciclo di seminari dedicati ai rischi naturali e voluti dall'assessore alla Ricerca, Università, Istruzione e Innovazione della Giunta regionale, Sandra Savaglio". Lo riferisce un comunicato dell'ufficio stampa della Giunta regionale. "I webinar, che hanno visto la partecipazione di centinaia di amministratori locali e tecnici della pubblica amministrazione - è scritto nel comunicato - sono stati curati e coordinati dal professore Pasquale Versace, docente di Ingegneria idraulica e fondatore, insieme all'ingegnere Vincenza Calabrò, dell'infrastruttura regionale di ricerca 'Sila 2' (Sistema integrato di laboratori per l'ambiente in Calabria 2).

Durante i sette incontri, che hanno coinvolto 37 relatori, tra scienziati, ricercatori, medici, ospiti provenienti da diversi ordini professionali ed enti regionali e nazionali, hanno affrontato molti temi relativi alle problematiche ambientali. Si è parlato di depurazione delle acque, di frane, alluvioni, inquinamento e correlate ricadute sulla salute delle persone, biodiversità e ed ecosistemi". "La parola chiave dei seminari è stata 'sfide': un termine che mette in evidenza - riporta il comunicato - la volontà di superare i problemi del territorio evidenziati già nel titolo di questo primo ciclo, "Calabria, Terra fragile. Il seminario conclusivo, dedicato al monitoraggio come misura sistematica delle problematiche e la percezione del rischio nella società - spiega l'assessorato -, ha registrato e confermato il grande successo di tutti gli eventi precedenti. Dalle relazioni e dal dibattito sono emerse tante proposte e idee per raccogliere le sfide utili a migliorare le condizioni naturali e antropiche della Calabria". "Si potrebbe iniziare - ha detto l'assessore regionale all'Istruzione,

Università e Ricerca, Sandra Savaglio - facendo rete anche tra i partecipanti a questi seminari creando un rapporto tra istituzioni: Regione, Università, amministratori locali e mondo della ricerca. Sono convinta che la Regione debba chiedere il supporto del mondo scientifico per affrontare, insieme a tecnici e addetti ai lavori, i problemi che affliggono il nostro territorio. È necessario diffondere conoscenza per far raggiungere consapevolezza alla più ampia platea di persone possibile. Abbiamo visto - ha concluso - quali sono le enormi possibilità delle infrastrutture di ricerca in tema di rischio idrogeologico e salvaguardia dell'ambientale. Non bisogna dimenticare che sono a disposizione della società".

Autore