• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Meteo: Weekend, farà Caldissimo, poi Estate con anticiclone africano. Ecco l’evoluzione

Calabria > Catanzaro

Il caldissimo anticiclone africano si sta riprendendo la scena sull'Italia e raggiungerà il culmine proprio nel corso del prossimo weekend, anche se non mancherà qualche minaccia temporalesca dovuta alla tanta energia in gioco.
Ma attenzione, entro la fine di luglio andremo verosimilmente incontro ad una seconda crisi dell'estate, sotto la spinta di un nuovo poderoso vortice ciclonico in discesa dal Nord Europa.


Ma andiamo con ordine, con le prime anticipazioni per sabato 24 e domenica 25 Luglio e tracciando poi una tendenza fino alla conclusione del mese.

FIAMMATA CALDA. Il prossimo weekend si aprirà all'insegna della stabilità atmosferica e del grande caldo, grazie alla protezione garantita dall'anticiclone africano, che si troverà sempre ben disteso sul bacino del Mediterraneo. Sabato 24 ci aspettiamo dunque tanto sole da Nord a Sud, con temperature ben oltre le medie climatiche attese in questo periodo dell'anno, con punte diffusamente fino a 35°C, specie al Centro-Nord. Discorso solo leggermente diverso per l'arco alpino centro-occidentale dove saranno possibili, specie nel corso del pomeriggio, alcuni forti temporali accompagnati anche da grandinate.


Poche le novità attese per domenica 25 quando ci aspettiamo una giornata tipicamente estiva su tutto il Paese, con tempo stabile e soleggiato. A far parlare di sé saranno tuttavia le temperature. Raggiungeremo infatti il culmine di questa ondata calda con valori che potrebbero raggiungere picchi addirittura fino 40/42°C sulle zone interne della Sardegna.

SECONDA CRISI ESTIVA. Attenzione però, qualcosa sul Nord Europa inizierà a muoversi proprio subito dopo il weekend. Un insidioso vortice ciclonico, in discesa dal Nord Europa, è previsto in veloce avanzamento verso il nostro Paese e porterà in dote aria più fresca e, di conseguenza, rovesci e acquazzoni, con il rischio di precipitazioni abbondanti e anche piuttosto intense.


La nostra attenzione si sposta in particolare all'inizio della prossima settimana, l'ultima del mese di luglio: tra lunedì 26 e mercoledì 28 potrebbe profilarsi una fase decisamente instabile a carico soprattutto delle nostre regioni settentrionali. Si tratterebbe del secondo serio stop alla stagione estiva, sotto la spinta di correnti più fresche in grado di provocare forti rovesci temporaleschi a causa dei contrasti che si verrebbero a crearsi tra masse d'aria di origine diversa: da una parte il caldo ed umido anticiclone africano, dall'altra un pericoloso vortice ciclonico sospinto da aria instabile di origine atlantica.


Per carità, ancora nulla di definitivo, d'altronde siamo ancora nel cuore dell'estate, ma sufficiente per interrompere l'egemonia del famigerato anticiclone africano e per garantire un discreto refrigerio almeno a buona parte delle nostre regioni, dopo una fiammata di calore davvero potente. (ilMeteo)


In aggiornamento.