• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Giardino e terrazzi, i consigli per la pavimentazione

Lazio > Roma

È il momento dell’anno in cui si trascorre più tempo fuori casa che dentro le mura, e i fortunati che hanno uno spazio esterno sanno che però ci sono alcuni interventi che alle volte si rendono necessari: le intemperie, l’usura e il tempo fanno danni soprattutto sulla pavimentazione per esterni di terrazzi e giardino, ma i rimedi sono piuttosto semplici e, sorprendentemente, neppure troppo costosi.

Come scegliere i pavimenti per esterni

I pavimenti per esterni sono pensati e costruiti proprio per rispondere a determinate proprietà, legate soprattutto alla resistenza: devono poter resistere alle intemperie, perché umidità e sbalzi di temperatura sono degli acerrimi nemici, non subire contraccolpi dalle inevitabili escursioni termiche e, non ultimo, rivelarsi impermeabile e con un basso valore di assorbimento dell’acqua.

Il valore del gres porcellanato

Come risulta evidente guardando l’ampiezza della gamma di prodotti Iperceramica, tra le principali realtà in Italia nel campo della pavimentazione sia con i negozi fisici che con il sito web, il gres porcellanato è uno dei materiali più adatto a questo scopo, perché con le sue peculiarità risponde perfettamente alle esigenze e alle problematiche che si creano negli ambienti esterni.

Alle caratteristiche di resistenza, inoltre, questo elemento aggiunge anche un fattore non trascurabile in termini di stile: le alte prestazioni tecniche, l’elevata resistenza allo scivolamento, la resistenza e la durevolezza di questo materiale si accompagnano infatti anche alla raffinatezza estetica delle finiture, rendendo il gres la risposta a chi cerca la pavimentazione migliore per il proprio terrazzo, balcone o più in generale uno spazio all’esterno.

Come pavimentare un giardino

Questo materiale, ad esempio, è uno dei più utilizzati per la pavimentazione di un giardino, che consiste nel realizzare delle superfici di calpestio, in modo tale da non camminare direttamente sul terreno o sull’erba. Lo scopo di un intervento di questo tipo è quello di individuare sentieri, camminamenti e simili che rendano più semplice l’accesso ai vari punti del giardino; in aggiunta, è possibile realizzare delle superfici pavimentate o lastricate più ampie, per creare delle aree dove collocare mobili da esterno (tavoli, sedie, panche o divanetti) o installare un gazebo o una veranda.

La scelta del gres non offre soltanto ottime garanzie dal punto di vista tecnico, ma assicura anche un’ampia gamma di scelte per quanto riguarda l’aspetto estetico, dal momento che le piastrelle realizzate con questo materiale permettono di scegliere tra numerosi “effetti” e pattern decorativi.

Come pavimentare terrazzi e balconi

Simili sono le valutazioni da fare riguardo al rivestimento superficiale di terrazzi e balconi, elementi che aggiungono pregio ad ogni abitazione, specie se abbastanza grandi da consentire la disposizione di elementi di arredo. Al di là della funzione estetica e ricreativa, questi tipi di spazi rivestono anche una funzione di carattere strutturale, costituendo una superficie esterna aperta (più o meno ampia), esposta costantemente alle intemperie; pertanto, devono essere realizzati e rifiniti con cura, seguendo criteri costruttivi ben precisi, nell’ovvio rispetto delle norme, sia per armonizzarsi all’unità abitativa alla quale appartengono, sia per risultare funzionali dal punto di vista strutturale.

Anche in questo caso, il gres porcellanato per esterni si rivela una scelta oculata, perché questo materiale permette di realizzare una pavimentazione che abbia un impatto estetico gradevole e armonioso ma che, al contempo, sia in grado di durare nel tempo. Ancora più che nel caso del giardino, poi, per terrazzi e balconi si possono sfruttare le caratteristiche di versatilità estetica del materiale, con la sua vasta gamma di soluzioni decorative che si adattano alle esigenze più svariate, proponendo piastrelle dai pattern caratterizzati da vari effetti come legno, pietra, cotto, marmo, così da consentire anche un perfetto abbinamento con l’arredo interno.