• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Torna Conan il Cimmero con "Chiodi Rossi"

Lazio > Roma

Roma, 16 giugno 2020 - Potente e prepotente, come è nel suo stile barbaro, Conan il Cimmero – Per Crom! - torna finalmente con un nuovo volume cartonato – il settimo – edito dalla mirabolante Star Comics. 

Dopo il pesante “lockdown”, anche editoriale, niente di meglio poteva tornare in fumetteria dove finalmente approda “Chiodi Rossi”, cronoligicamente parlando, l’ultimo epico racconto fantasy scritto da Robert E. Howard per il ciclo barbarico del nostro cimmero. 

Pubblicata per la prima volta dopo la scomparsa dell’autore texano, questa novella magistralmente proposta in questa stupenda riedizione dal trio d’oltralpe Régis Hautière, Olivier Vatine e Didier Cassegrain, proietta il lettore in una giungla dove Conan incontra Valeria della Fratellanza Rossa che sta fuggendo dopo l’uccisione di un ufficiale stygiano. 

Valeria è una delle figure femminili più importanti nella vita del cimmero e, fin da quest’approccio, il loro legame diventa molto complice. D’altra parte sfuggire ad un drago, arrampicarsi su una rupe, condividere un viaggio nel deserto ed avventurarsi nella città di Xuchotl permette di stringere tra i due un’alleanza solida che li condurrà nei meandri di questa città che, apparentemente vuota, ospita due tribù rivali. 

Conan e Valeria, attraversando passaggi vuoti e perlustrando le oscurità di Xuchotl, finiranno per incontrare un uomo di nome Techotl, che gli racconterà della guerra tra le due fazioni. Finiranno poi per incontrare re Olmec e Tascela, una misteriosa donna, scoprendo tutto sulla rivalità delle due tribù e sul perché chiodi rossi finiscono per essere conficcati in un pilastro all’interno della loro roccaforte. Sono il segno con cui Olmec conteggia il numero dei rivali uccisi. 

Tra gli intrighi di Tascela e l’irruzione della fazione nemica di Xotalanc, tutto passerà attraverso una furiosa battaglia in cui resteranno vivi solo Conan, Valeria, Olmec, una cinquantina di guerrieri Tecuhltli e Tascela. Sarà questa a rivelarsi all’origine della faida tribale e a chiudere il cerchio di questa mitologica novella, considerata una delle più apprezzate dell’intramontabile saga howardiana. Imperdibile!

Maurizio Lozzi