• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Tennistavolo in Sardegna: Cronache Pongistiche del 25 novembre 2021

Sardegna > Cagliari

CAGLIARI, 25 NOVEMBRE 2021 - WEEK END PARALIMPICO A CAGLIARI: LA FITET ADERISCE

Catturare l’attenzione degli studenti con disabilità assecondando il ridondante incedere delle palline in plastica. L’intento del Comitato Sardo della FITeT sarà proprio questo quando il prossimo 26 novembre 2021 allestirà uno spazio dedicato alla materia pongistica con tecnici federali specializzati e atleti in vena di diffondere la disciplina ai passanti. Succederà a Cagliari, presso il pattinodromo comunale di Cagliari in via degli Sport, in occasione della manifestazione Week-end paralimpico organizzato dal CIP Sardegna con la collaborazione di altre sette federazioni. Nel corso della mattinata si riverseranno oltre duecento studenti provenienti da quattro istituti campidanesi (elementari e superiori) e poi nel pomeriggio tavoli e racchette saranno a disposizione di chi vorrà fare un salto da quelle parti e immergersi nella cultura dello sport per disabili. “Il tennistavolo paralimpico è sempre più sviluppato in Sardegna grazie al crescente numero di praticanti – afferma il presidente Fitet Sardegna e vicepresidente vicario del CIP regionale Simone Carrucciu – e penso soprattutto al fatto che olimpici e paralimpici si possano sfidare tranquillamente aumentando le facoltà aggreganti di una disciplina già di per sé capace di attirare chiunque. Spero che al pattinodromo si possano avvicinare tanti appassionati; magari decidono di scegliere il tennistavolo come sport preferito”.

E A PROPOSITO DI PARALIMPICI: NEL PROSSIMO FINE SETTIMANA COMINCIANO I CAMPIONATI NAZIONALI A SQUADRE

Dieci le formazioni paralimpiche sarde impegnate nei gironi di A1, A2 e serie A per disabilità intellettive. Si comincia tra sabato e domenica con concentramenti sparsi nello Stivale.

Di seguito squadre, campionati di appartenenza e luoghi di ritrovo:

A Gruppo 11: Monterosello Special Sassari (27/11 – Messina)

A1 gruppo 1-5: Tennistavolo Norbello (28/11-Sgonico - Trieste)

A1-gruppo 6-10: ASD Muraverese TT, ASD TT La Saetta (28/11 – Messina)

A2-gruppo 1-5-girone A: Tennistavolo Sassari A, Tennistavolo Sassari B, Tennistavolo Quartu, Ping Pong Monterosello Sassari (28/11 - Casamassima – Bari)

A2-gruppo 6-10: Tennistavolo Norbello, Tennistavolo Sassari (28/11 – Casamassima – Bari)

TORNEO GIOVANILE A LANUSEI: RISCONTRI CONFORTANTI

I vivai isolani riprendono sempre più confidenza con le gare. In Ogliastra, durante la due giorni pongistica organizzata dallo Sporting Lanusei, si sono affacciate nove società con poco più di sessanta iscritti. I numeri importanti si sono registrati per la seconda prova regionale giovanile che ha seguito quella svoltasi a Guspini dove l’affluenza è stata molto simile.

Nelle otto categorie giocate è il Muravera TT a collezionare il maggior numero di podi grazie alle vittorie di Elia Licciardi (under 17 maschile), Alessandra Stori (under 17 femminile) e Michela Mura (under 19 femminile).

Due invece i successi colti dal Tennistavolo Sassari con Laura Alba Pinna e Federico Casula rispettivamente nell’under 13 femminile e nell’under 11 maschile.

Esulta pure il TT Guspini con Manuel Broccia, primo nell’under 15 maschile, il Torrellas Capoterra con Letizia Pusceddu (under 11 femminile) e la Marcozzi Cagliari grazie a Zemgus Lai (under 13 maschile). La società di via Crespellani, il giorno prima, aveva vinto la seconda prova regionale del 6a categoria con Dzintars Lai.

Il presidente dello Sporting Lanusei Maurizio Cuboni ha coadiuvato con i suoi tesserati sia l’arbitro internazionale Emilia Pulina, sia il vicepresidente della Fitet Sardegna Gianluca Mattana nell’espletamento delle operazioni essenziali sui tavoli. “Sono molto soddisfatto di come si è sviluppata la due giorni a Lixius – ha confermato Cuboni - specie domenica quando nel Palazzetto comunale abbiamo registrato una buona affluenza di bambini e adolescenti, molto felici di competere nelle categorie di appartenenza. L’entusiasmo riscontrato anche all’interno della dirigenza ci fa ben sperare per il futuro. L’intenzione è di continuare l’attività con i più piccoli, magari sperando che possano diventare come i loro concittadini Elia Licciardi ed Emanuele Cuboni, bravi nel farsi valere nei tornei e campionati regionali, vestendo la maglia del Muravera TT. Abbiamo bisogno di affinare le strategie, anche perché diversi ragazzini non vedono l’ora di cominciare. Ringrazio tutti coloro che ci hanno dato una mano d’aiuto e le società intervenute perché hanno sancito la ripresa dell’attività pongistica anche in Ogliastra dopo quasi due anni di stop”.

UNDER 11 FEMMINILE

Quindici gare hanno caratterizzato il girone unico composto da sei giocatrici. Letizia Pusceddu del Torrellas Capoterra lo termina a punteggio pieno, concedendo solo un set all’avversaria che ha preceduto in classifica: Elena Kuznetsova del Tennis Tavolo Guspini. Sul podio salgono anche Elisa Floris (Torrellas) e Anna Dessì (Muravera TT). Più staccate Arianna Rassu (Santa Tecla Nulvi) e Claudia Melis (Muravera TT).

UNDER 11 MASCHILE

Ben dieci gli iscritti suddivisi in tre gironi. A dispetto delle classifiche vince la competizione la testa di serie n. 6 Federico Casula del Tennistavolo Sassari. Nel tabellone ad eliminazione diretta ha la meglio su Francesco Sogus del TT Guspini e successivamente estromette il favorito e compagno di squadra Simone Demontis ai vantaggi del quinto set.

In finale si confronta con Marco Dessì della Muraverese, giuntoci dopo aver battuto Stefano Ganau e poi Nicola Cilloco al quinto set (entrambi del Tennistavolo Sassari). Nella disputa per il primo posto, al sassarese bastano tre set per imporsi sul muraverese. Terzo posto per Demontis, seguito da Cilloco, Ganau e Sogus.

UNDER 13 FEMMINILE

Sette partecipanti e due le favorite che dopo la fase a gironi si ritrovano a giocarsi il primato. Come già accaduto a Guspini Laura Alba Pinna (Tennistavolo Sassari) risulta essere leggermente superiore alla storica avversaria Eva Mattana (Muraverese). Ma se in medio campidano si impose dopo quattro set, questa volta la gara si è protratta fino al quinto parziale conclusosi 11-9. Letizia Porcu (Muraverese) è terza, Sara Floris (Torrellas Capoterra) quarta. Seguono Maria Laura Mura (Tennistavolo Sassari), Elisa Aramu e Benedetta Cingolani (Torrellas).

UNDER 13 MASCHILE

Nel tutti contro tutti tra i cinque partecipanti, alza al cielo la coppa più grande il marcozziano Zemgus Lai, fiero del suo quattro su quattro. Luca Broccia (TT Guspini) si piazza al secondo posto, mentre Varis, fratello e compagno di Zemgus, è terzo. Quarto posto per Simone Cocco (Muraverese) e Leonardo Pala (TT La Saetta).

UNDER 15 MASCHILE

I sei partecipanti si scontrano tra loro e ad avere la meglio è Manuel Broccia (TT Guspini) che infligge perentori 3-0 a tutti gli avversari, compreso Emanuele Cuboni (Muravera TT) che lo segue nella classifica finale. Più indietro Christian Liscia (TT Guspini), Filippo Picciau (Marcozzi), Gabriele Solinas (Tennistavolo Sassari).

UNDER 17 FEMMINILE

Una questione per sole tre atlete. Risolta da Alessandra Stori (Muravera TT) a cui bastano sei set per prevalere sulle due sassaresi Martina Bonomo e Chiara Scudino rispettivamente seconda e terza.

UNDER 17 MASCHILE

Successo di Elia Licciardi che seppur vestendo la maglia del Muravera TT, come del resto Emanuele Cuboni, non sono stati dimenticati dai tifosi autoctoni. Il lanuseino termina il girone senza nessuna sconfitta. A parte lui fa molto bene Alexander Evans (Tennistavolo Sassari) che lo segue in classifica. Terza piazza per Mattia Pala (TT La Saetta) seguito da Dzintars Lai (Marcozzi) e Samuele Raggiu (Santa Tecla Nulvi).

UNDER 19 FEMMINILE

Totale competizione in casa Muravera TT. E anche molto equilibrata considerato che la metà degli incontri si chiude al quinto set. Vince Michela Mura che seppur perdendoci precede una Sara Congiu a sua volta perde con Serena Anedda (terza). Quarto posto per Rita Franzo’.

SESTA CATEGORIA MASCHILE

Il giorno prima appena dieci pongisti sono intervenuti al secondo torneo regionale di sesta categoria. Ad imporsi è stato Dzintars Lai della Marcozzi Cagliari che in finale si è imposto sul suo compagno Filippo Picciau. Il vincitore, dopo la fase a gironi, ha battuto in semifinale Carlo Cuboni dello Sporting Lanusei. Sul podio è salito anche Francesco Marotta (Muraverese). Al tabellone sono approdati Giovanni Moro (Muravera TT) e Varis Lai (Marcozzi).

B2 MASCHILE: IL SANTA TECLA NULVI COOP SAN PASQUALE IRRAGGIUNGIBILE AL GIRO DI BOA

Missione nel Sarrabus per la capolista del girone I della B2 Santa Tecla Nulvi Cooperativa San Pasquale. In due giorni ha sistemato definitivamente i conti del girone d’andata proclamandosi con forte anticipo campione d’inverno. A farne le spese sono state, le due formazioni della Muraverese. La prima a soccombere è stata la “Rossa” sconfitta 5-0 con punti spartiti tra Giacomo Levati (2), Francesco Margarone (1) e il bulgaro Petar Vassilev (2) che ha commentato così l’ottenimento dei due punti: “La partita è stata importante per la squadra. Abbiamo giocato con estrema concentrazione dall'inizio alla fine. Non è stato facile, ma con gran classe siamo riusciti a vincere col minimo indispensabile. I miei compagni di squadra sono ottimi giocatori con un cuore molto coraggioso. Sono grato al nostro Presidente Francesco Zentile per tutto ciò che fa per me e la squadra. Questo è un uomo con un cuore enorme e caloroso che tiene davvero allo sport. Siamo una grande famiglia. E poi anche Francesco Ara, che fa parte della famiglia, ci sostiene in ogni partita del campionato”. Tra gli sconfitti figuravano Riccardo Dessì, Marcello Porcu e Riccardo Lisci.

L’indomani la società anglonese è stata ospitata dalla formazione Gialla che per l’occasione era formata da Andrea Piras, Michele Buccoli e Francesco Lai. Il risultato è stato identico a quello del giorno prima con doppietta di Vassilev e Margarone; punto singolo di Levati.

INTERCUP: ESORDIO POSITIVO IN GERMANIA PER LA MARCOZZI

In Westfalia fila tutto liscio per la Marcozzi che sconfigge per 4-0 i tedeschi dello Sportclub Wewer nel primo turno della Coppa Europea TT Intercup (Pool E). Protagonista il terzetto composto da Marco Sarigu, Stefano Curcio e Massimo Ferrero.

AL VIA IL CAMPIONATO DI SERIE C VETERANI

Sempre coinvolgente e sentita l’attività veterana a squadre (serie C) che quest’anno ha coinvolto quindici formazioni suddivise in tre gironi. Nove i concentramenti complessivi della regular season, seguiti da quello che con semifinali e finali decreterà la vincitrice.

Di seguito le cronache dei primi tre ritrovi raccontate dai protagonisti.

GIRONE A

Delle cinque partecipanti che si sono ritrovate nella palestra sassarese di Corso Cossiga, solo la Trubmel Olbia non è riuscita a fare punti. Le altre quattro sono appaiate a quota due punti.

Sergio Idini (Tennistavolo Sassari): “Nella prima giornata incontriamo i cugini della Monterosello Sassari, squadra costituita dal ribattitore Samuel Paganotto e dal mitico Gianni Palmas. Primo incontro tra me e Gianni: dopo aver rischiato un po' nel primo set vinco giocando un buon tennis tavolo ricco di top e schiacciate. Il secondo incontro oppone Gian Felice Delogu a Samuel. Primi due set vinti 11 9 da Sam, terzo vinto facile da Gianfe, e segmento finale vinto da Paganotto che dimostra grande capacità nel rispondere palline sia da fondo campo, sia sotto rete. Il doppio seguente è decisivo. Nonostante l’esperienza di Gianni e Sam vinciamo 3-0 rischiando solo nel secondo set. Il mio incontro con Paganotto dura mezzo set. Sul 4-1 per me perdo la concentrazione consentendo a Samuel di vincere con un comodo 3-0. Gianfelice, con Gianni, è costretto a dare il massimo. Nonostante alcune giocate da cineteca del monterosellino, il mio compagno vince per 3-0. Alla fine, li superiamo per 3-2 in un bel match. Nelle giornate successive incontri con Olbia e Oristano che chiariranno meglio la possibilità di vincere il girone”.

Gianni Palmas (Libertas Ping Pong Monterosello): Iniziamo il primo incontro in famiglia con il Tennis Tavolo Sassari di Sergio Idini e Gianfelice Delogu. La Libertas Ping Pong Monterosello risponde con me e Samuel Paganotto. Vincono loro per 3-2 (2 punti contro di me e il doppio). I due punti nostri sono stati realizzati da Samuel, il giocatore più forte della nostra squadra. Faccio i complimenti agli avversari che hanno vinto con merito. Il secondo incontro ci vede opposti alla squadra dell’Olbia Filicord che scende in campo con Filigheddu Antonio e Corda Stefano. Partita vinta dalla nostra squadra per 3-0: gioco io per primo vincendo contro Filigheddu per 3-1, dopo è Samuel che batte 3-0 Corda, vinciamo anche il doppio 3-0. Bravi gli amici di Olbia per l'impegno che ci mettono in tutte le partite”.

Antonio Filigheddu (Filcord Olbia): “Riparte il torneo veterani, ma, a dispetto del nome, i pongisti che vi partecipano poco hanno a che fare con il tempo che avanza, sia per l'entusiasmo che portano in campo, sia per le doti atletiche ancora di tutto rispetto. Uno su tutti il mitico signor Gianni Palmas che anche in questa occasione ha lasciato delle vittime sul tavolo: nello specifico l'esordiente Antonio Filigheddu, che nonostante i consigli del suo Maestro e compagno di squadra Stefano Corda, ha ceduto per 3-1. Nel derby olbiese, i FilCord hanno avuto la meglio su TrubMel per 3-2. Complice della nostra vittoria è stata senza dubbio l'assenza di Pierpaolo Melis, nell'occasione infortunato. Torniamo a casa con due punti che fanno ben sperare per il prosieguo, ma soprattutto è stata una giornata di puro e sano divertimento”.

Carlo Maulu (TT Oristano A): “Partiamo col piede giusto affrontando il Tennistavolo Olbia, incontro pieno di insidie, dato che è la prima volta che ci giochiamo contro. Inizio io contro Antonio Trubbas, il quale mi mette in seria difficoltà giocando dalla distanza; io sono stato molto falloso e devo cedere in tre set a lui meritatamente, nonostante sia stato un match equilibrato con dei piacevoli scambi. (11-9 11-3 12-10 per Trubbas). La seconda partita vede impegnati il mio compagno-presidente Nicola Cuccureddu che s'impone contro Giovannico Carta, chiudendo l’incontro abbastanza agevolmente per 3-0. Nel doppio giochiamo regolari e ci portiamo sul punteggio di 2-1 per noi. Nella quarta partita Nicola Cuccureddu ha il match point per aggiudicarci l’intera posta in palio, ma Trubbas lo sorprende e vince al quinto set dopo una bella partita disputata da entrambi. Bravi! Quindi tocca a me la partita decisiva. Scendo in campo un po’ teso, come spesso mi accade, ma riesco a concentrarmi e a dare il punto decisivo alla mia squadra. Finisce 3-2 per noi. Ah...nell'ultimo incontro ho giocato con Carta”.

Antonio Trubbas (Trubmel Olbia): “La prima giornata del primo concentramento veterani ci ha visto affrontare l'incontro in formazione rimaneggiata data l'assenza di Pierpaolo Melis, fuori per infortunio, l'esordiente Giannicco Carta ha fatto il possibile ma non siamo riusciti a superare l'ASD Oristano e tantomeno l'altra nostra squadra di Olbia Filicord, speriamo meglio per il secondo concentramento ad Oristano”.

GIRONE B

Il Bureco Ghilarza prende subito il volo aggiudicandosi le prime due gare disputate negli impianti gestiti dal TT Oristano. Una vittoria a testa per Tennistavolo Norbello e Iskra Ghilarza. A zero punti Tennistavolo Oristano B e Tennistavolo Paulilatino.

Quirico Mura (presidente Guilcier Ghilarza): “Ottima prestazione delle due nostre squadre. La prima partita del concentramento prevede il derby: l’Iskra schiera me e Campanello Agostino, mentre il Bureco si oppone con Calderisi Ignazio, Pintus Gianni e Marchi Mario. Il primo incontro vede affrontarsi Calderisi contro Mura, al suo esordio stagionale, nonostante le partite già disputate in allenamento. L'incontro mi crea apprensione, riesco a sbagliare ben cinque servizi, perdo l'incontro in tre set. La seconda partita vede lo scontro tra vecchi compagni di squadra: Agostino Campanello contro Gianni Pintus: nel primo set Agostino affronta concentrato l'avversario e si impone per 11-2. Vince anche il secondo, più combattuto, per 13-11. Poi la maggior classe di Gianni e un calo di convinzione di Agostino lo fanno soccombere e l'incontro si chiude per 3-2 in favore di Gianni. Il doppio vede opporsi Mura-Campanello contro Calderisi-Marchi Mario: l'esperienza di questi ultimi prevale e chiudono l'incontro per 3-0. Il secondo incontro vede la mia squadra affrontare il Tennistavolo Paulilatino. Inizia Campanello contro Pasqualino Putzolu: Agostino riesce a prevalere sul presidente paulese, in tre set, e incamera il primo punto per la squadra. La seconda partita mi vede affrontare Mellai; vinco agevolmente il primo set, perdo il secondo, faccio mio il terzo e, per calo di concentrazione e poca abitudine alla competizione, perdo gli ultimi due set. La partita se l’aggiudica Mellai. Il doppio ci impegna per quattro set, la coppia Mura-Campanello vince il primo, perde il secondo ai vantaggi e si impone negli ultimi due con parziali abbastanza tirati e con buoni scambi. Il punto decisivo viene messo a segno da Campanello contro Mellai, un ottimo incontro con scambi prolungati e di pregevole tecnica. Dopo essere andato in vantaggio di due set, Agostino si rilassa e concede il terzo all’avversario, per chiudere la partita al quarto set. Il Bureco, nell’altro tavolo, affrontava l'Oristano B. Tra Marchi e Are Maria Pia, vince il ghilarzese in tre set. Nella seconda partita si affrontavano Pintus contro Cubadde Pierpaolo: vince in tre set Pintus, che fa valere la sua tecnica e la varietà di colpi. Il doppio veniva giocato da Pintus-Calderisi contro Are-Cubadde: la coppia del Bureco chiudeva la partita in tre set. Il concentramento è stato vissuto con uno spirito di amicizia e alla fine tra vincitori e vinti si aveva una sensazione positiva e tutti avevano un sorriso di compiacimento per la propria prestazione”.

Roberto Bosu (Tennistavolo Norbello): “Sono tesserato dal 2019 con la società giallo blu, ma a causa delle restrizioni mi sto allenando da appena sette mesi, seguita dal tecnico Ana Brzan. Sono alla mia prima esperienza in questo campionato veterani e la trasferta ad Oristano è andata bene. Io e Antonello Ledda abbiamo prevalso 3-0 sul Tennistavolo Oristano. Gli avversari sono sembrati alla nostra portata, sicuramente grazie ad Antonello è arrivata la vittoria. Mi ritengo molto soddisfatto dei progressi, il tutto grazie al coach Ana. Prossimo appuntamento a gennaio sul nostro campo, sperando di migliorare con allenamento e dedizione. Antonello è un punto fermo e una garanzia per la nostra società, sia per la squadra veterani sia per quella di C2”.

Giuseppe Mellai (Tennistavolo Paulilatino 2014: “Nonostante la sconfitta per 3-1, con l’Iskra ce la siamo giocata fino alla fine. Il primo incontro è tra Agostino Campanello e Pasqualino Putzolu: il divario tecnico e di categoria non lasciano scampo a Putzolu che perde per 3-0. Il secondo incontro vede me contro Quirico Mura, dopo cinque tiratissimi set prevalgo per 3-2. Sul risultato di parità andiamo al terzo incontro con il doppio: io e Pasqualino contro Campanello-Mura. Purtroppo, ci vede soccombere dopo cinque tiratissimi set. Sul 2-1 per il Ghilarza gioco io il quarto incontro contro Agostino che ha la meglio per 3-1 e dove si denota il divario di categoria. Si è sentita la mancanza della nostra punta di diamante Nazzaro Pusceddu: con lui forse avremmo fatto qualcosina in più, sarà per il prossimo concentramento”.

GIRONE C

Nel concentramento disputato a Decimo, il team padrone di casa e quello del Carbonia Azzurra mostrano la loro superiorità. Rimangono a zero Carbonia Bianca, La Saetta Quartu e TT Monserrato.

Walter Barroi (Carbonia Azzurra): “Per essere stata la prima uscita con i veterani, io, Marco Lai e Pietro Pili abbiamo meritatamente conquistato il primo posto. Più combattuto il derby sicuramente per la buona forma sia di Luciano Macri, sia di Marco Ibba. Molto più alla portata la seconda contro i saettini Giordano Sini e Francesco Murtas”.

Marco Verminetti (Decimomannu Blu): “Il primo incontro ci ha visto contrapposti al Monserrato che superiamo 3-0 grazie ai punti di Verminetti su Gianpaolo Manca, di Gianfranco Soi su Alessandro Borea e del doppio composto da Marco Saiu e Francesco Mela. Successivamente affrontiamo il Carbonia di Macrì e Ibba i quali sotto per 2-0, sconfitti da Saiu e Verminetti, tentano di rimettersi in corsa provando a vincere il doppio, sulla carta a loro favore, ma vengono sconfitti 3-2 (15-13) da un binomio Soi-Mela che ha regalato emozioni portando i locali sul 3-0. Prossimo concentramento a Carbonia a gennaio”.

Marco Ibba (TT Carbonia Bianca): “Tutto sommato buon concentramento a Decimomannu contro avversari di ottimo livello come il Carbonia Azzurra e Decimomannu Blu. La fase più bella a cui ho assistito domenica è stata sicuramente quella offerta da Luciano Macri e Pietro Pili entrambi miei compagni di società che hanno dato vita a una partita equilibrata dove poi ha prevalso Lucio. Bello ed equilibrato pure il mio incontro contro il più quotato Verminetti. Chiudiamo in bellezza con un bel terzo tempo al ristorante”.

Giordano Sini (La Saetta Quartu): “Prima giornata di campionato proibitiva contro l'ASD TT Carbonia Azzurra, composta da Walter Barroi, Marco Lai e Pietro Pili. Tutti gli incontri sono terminati per tre set a zero senza grossi problemi per i nostri avversari ad eccezione del doppio, cui ce la siamo giocata meglio. Nella prima partita ho affrontato Walter, successivamente il mio compagno di squadra Francesco Murtas ha incrociato Marco ed infine, nel doppio, io e Francesco abbiamo giocato contro Marco e Pietro”.

Marco Sanna (Tennis Tavolo Monserrato): “ll Decimomannu Blu ha vinto, tutto sommato, abbastanza facilmente: 3-0, senza nemmeno aver avuto bisogno di schierare Saiu nei singolari. Il Decimomannu ha giocato con Soi, Verminetti, Saiu e Mela (gli ultimi due nel doppio); il Monserrato ha schierato Borea (singolo), Manca (singolo e doppio) e Sanna (doppio). Nel primo incontro, Soi-Borea, il monserratino non è riuscito a dare continuità al suo gioco e questo ha consentito ad un sempre concentrato Soi di chiudere a suo favore per 3-1. Nel secondo singolo, un impeccabile Verminetti non ha dato tregua a Manca ed ha chiuso con un secco 3-0. Più combattuto il doppio, dove Manca-Sanna hanno incontrato Mela-Saiu. I primi due set sono andati al Monserrato, ma poi un abilissimo Saiu, il miglior stratega del tennistavolo sardo (e, forse, anche continentale) è riuscito a dare i giusti consigli a Mela ed a cambiare il corso della partita. Alla fine, ha vinto il Decimomannu, in rimonta, per 3-2 (anche se nel quarto set, i monserratini sono andati vicini alla vittoria)”.