• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Meteo: Ultimi temporali al Sud, nel weekend arrivano le ottobrate

Calabria > Catanzaro

ROMA, 14 OTT Weekend, è cambiata la previsione! Almeno in parte. La conferma è appena arrivata grazie all'ultimo aggiornamento della nostra APP ufficiale e le novità riguardano alcune insidie temporalesche a carico di alcune regioni, fino a qualche giorno fa non attese.
Ma andiamo con ordine analizzando tutte le novità attese per sabato 16 e domenica 17 ottobre.

Il fine settimana si aprirà all'insegna della stabilità atmosferica grazie all'avanzata di un vasto campo di alta pressione di origine atlantica che si espanderà verso l'Europa occidentale, inglobando quindi buona parte dell'Italia. Da sabato 16 ci aspettiamo quindi una prevalenza di tempo stabile e soleggiato su quasi tutti i settori; uniche note instabili, tra pomeriggio e sera, sulle due Isole maggiori, dove non escludiamo la possibilità di qualche breve piovasco. Discorso molto simile anche per domenica 17 quando il sole prevarrà su buona parte del Paese ad eccezione di Salento, Basilicata e, soprattutto, Sicilia, dove potranno innescarsi dei temporali localmente anche molto intensi.

Da segnalare, tuttavia, l'altra faccia della medaglia delle alte pressioni autunnali, ovvero il possibile ritorno di nebbie o foschie dense in particolare sulle zone di pianura del Nord e nelle vallate del Centro, soprattutto di notte e al primo mattino.

Per il resto, sole e caldo per tutti? Non esattamente, infatti, se la presenza di questa robusta area anticiclonica favorirà sicuramente un clima gradevole di giorno, dovremo a fare i conti con le cosiddette escursioni termiche che avvengono tra il giorno e la notte.
I cieli sereni favoriranno il particolare fenomeno dell'irraggiamento notturno, ovvero una rapida dispersione verso l'atmosfera del calore accumulato dalla terra durante il giorno. Nel concreto, i termometri, si raffredderanno molto rapidamente nel corso delle ore notturne, con le minime che potranno scendere addirittura sotto i 5°C in città come Torino, Milano, Venezia, Bologna, Firenze e Roma; con il sorgere del sole, invece, l'intensa radiazione solare e l'assenza di nubi regaleranno un clima abbastanza mite e gradevole, con apice in corrispondenza delle ore centrali della giornata e al primo pomeriggio, quando si potranno raggiungere punte anche di 20°C.

Insomma, la differenza tra la temperatura massima e la minima in qualche caso potrebbe sfiorare addirittura i 20°C!
Situazione anomala? Tutt'altro: è normale che ciò possa accadere in questo periodo dell'anno, dunque converrà senz'altro "vestirsi a strati" in quanto all'interno della stessa giornata si potrà passare dal freddo pungente della mattina a un clima quasi caldo nelle ore pomeridiane.