Meteo: temporali al nord, possibili grandinate poi Hannibal con temperatura da record. I dettagli
Cronaca Lombardia Bergamo

Meteo: temporali al nord, possibili grandinate poi Hannibal con temperatura da record. I dettagli

mercoledì 18 maggio, 2022
https://www.infooggi.it/elezioni-catanzaro-2022

Meteo: temporali al nord, possibili grandinate Poi Hannibal con temperatura da record. I dettagli. Mentre il fresco maltempo continua ad imperversare in pieno Oceano Atlantico, sul bacino del Mediterraneo troviamo un vasto campo di alta pressione di origine africana che mantiene condizioni meteorologiche abbastanza stabili, ma soprattutto molto calde su gran parte del nostro Paese. Deboli refoli d'aria fresca diretti verso l'area balcanica, riusciranno comunque ad accarezzare alcune zone del Nord dove nelle prossime ore ci attendiamo un generale incremento dell'attività temporalesca.

Dopo una mattinata all'insegna del bel tempo ovunque, con il passare delle ore i cieli si faranno infatti sempre più sporchi a carico delle regioni alpine e prealpine dove già dalla tarda mattinata potrebbe verificarsi qualche isolato piovasco.
Come da copione ormai, sarà dal pomeriggio invece che inizieranno a scoppiare numerosi temporali pronti a colpire almeno 5 regioni d'Italia. Sotto osservazione saranno principalmente i rilievi del Piemonte, della Lombardia, del Trentino alto Adige fino a quelli del Veneto e del Friuli-Venezia Giulia.

Qualche piovasco sparso non sarà da escludere anche su alcuni angoli del Ponente ligure.

Vista la forte calura preesistente e l'arrivo di deboli correnti d'aria fresca, si potranno innescare importanti contrasti capaci di caricare di energia i temporali che potranno risultare anche di forte intensità ed accompagnati dal tanto temuto fenomeno della grandine.

Non va del tutto esclusa inoltre la probabilità che qualche rovescio temporalesco possa spingersi anche verso le aree pianeggianti in particolare sulle regioni di Nordovest.


Poco da raccontare invece sul fronte meteo per il resto del Paese dove, fatta eccezione per qualche addensamento pomeridiano a ridosso della dorsale appenninica, proseguirà il caldo bel tempo in un contesto davvero anomalo e tipico del mese di Luglio e non mi Maggio viste le elevate temperature ben salde ormai abbondantemente sopra la media climatologica del periodo.

Previsioni Fine Settimana 

Tutti in Italia ricordano la terribile Estate del 2003 con temperature record e una serie quasi ininterrotta di ondate di calore. Le fasi più roventi furono a Giugno, per due lunghi periodi, e nelle prime 2 settimane di Agosto con temperature eccezionali oltre i 40°C all’ombra anche in alcune città del Nord, in Pianura Padana.

Non tutti, però, rammentano che quell'anno il caldo iniziò a Maggio, in Primavera, con una siccità estrema in Francia e sul Nord-Ovest italiano: questa fase secca e calda fu co-responsabile dell’Estate 2003 rovente. In pratica il mese di Maggio preparò il terreno alle successive frequenti incursioni dell’Anticiclone Africano verso l’Italia: per questo diventa fondamentale capire cosa succederà in questi giorni in funzione di una previsione stagionale Estate 2022.

Da una settimana l’anticiclone Hannibal è arrivato sull’Europa occidentale e raggiungerà la sua massima potenza nel prossimo weekend: potrebbero essere battuti i record di temperatura del Maggio 2003, allertando così per un’Estate simile a quella terribile di 19 anni fa.

Al momento l’ulteriore espansione di Hannibal è prevista per Sabato 21 Maggio verso Spagna, Francia e Nord-Ovest italiano, come avvenne durante la peggiore ondata di calore dell’Agosto 2003: per questo abbiamo analizzato i valori del 2003 e confrontato il database meteo con la previsione modellistica per il prossimo weekend rovente.

In particolare i valori più alti sono attesi al Nord e sul settore occidentale italiano come nel 2003: vi mostriamo nella tabella sottostante alcune città che potrebbero superare i valori massimi del mese di Maggio 2003, addirittura con temperature che per alcune zone italiane renderebbero questo mese corrente, il Maggio più caldo della storia.

In sintesi, durante questo weekend potremmo andare oltre i valori già molto caldi del 2003, anticipando come 19 anni fa un’Estate eccezionale: le premesse, dunque, non sono buone, se già in Primavera i valori sono diffusamente oltre i 32/33°C potremmo avere una stagione decisamente anomala e, come accade oramai da almeno 20 anni, condizionata dai Cambiamenti Climatici, in particolare il Riscaldamento Globale. (ILMeteo)

In aggiornamento

Autore