• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

L'inter vince la supercoppa, Juve battuta. Allegri: "Il calcio l'ha inventato il diavolo". Commenti post-partita

Lombardia > Milano

L'Inter conquista la Supercoppa battendo in finale per 2-1 la Juventus. Decisiva la rete di Sanchez segnata a pochi secondi dallo scadere del secondo tempo supplementare, quando ormai già c'era aria di rigori. Una vittoria in rimonta per l'Inter, capace di ribaltare l'iniziale vantaggio bianconero firmato McKennie grazie a un rigore di Lautaro e al colpo da campione dell'attaccante cileno.

L'Inter ha vinto la Supercoppa Italiana, lo ha fatto per la sesta volta e ha conquistato il trofeo dopo undici anni. L'incontro è stato molto equilibrato. I nerazzurri partono meglio, ma non concretizzano le tante palle gol e si trovano a inseguire la Juventus che passa al 25′ con McKennie. Un fallo di De Sciglio su Dzeko produce un rigore che Lautaro trasforma. L'Inter attacca tanto, ma con il passare del tempo la Juve prende le misure ai nerazzurri. Si va ai supplementari, in cui accade molto poco. Quando i rigori sono a un passo segna al 120′ il gol vittoria Alexis Sanchez.

 Dopo la Supercoppa, la Juve rischia di perdere anche Dybala

All'amarezza della sconfitta in Supercoppa all'ultimo secondo si aggiunge in queste ore anche la notizia di un Paulo Dybala oramai deciso a non rinnovare più il contratto con la Juventus. Le voci di una spaccatura arrivano anche dopo le ultime dichiarazioni di Arrivabene poco prima del match con l'ad bianconero che archivia la trattativa, relegandola ad eventuali futuri confronti: "Da chi indossa la 10 ci attendiamo fatica, sudore e voglia di vincere". Il club dopo una lunga attesa senza risposta, proporrà un rinnovo a ribasso (non più 8 milioni più bonus ma circa 7): ovvia la risposta che arriverà dalla Joya che a quel punto partirà a parametro zero a giugno.

 Allegri rammaricato dopo il ko con l'Inter: "Il calcio l'ha inventato il diavolo"

Ovviamente amareggiato dopo aver perso al 120′, Allegri non ha perso il suo aplomb ha ricordato i prossimi impegni della Juventus e ha espresso il suo rammarico per la sconfitta, ma ha anche dichiarato che il ko e il modo con cui la Juve è stata battuta deve far aumentare la rabbia dei suoi calciatori: "Il calcio sembra che l'abbia inventato il diavolo, abbiamo fatto questo errore a 5 secondi dalla fine. Abbiamo giocato contro la squadra più forte d'Italia. Brucia perdere a 5 secondi dalla fine. Veder festeggiare gli altri non ci deve far piacere e quindi su ogni partita ora mi aspetto rabbia".

Chi è il dipendente dell'Inter aggredito da Bonucci

Bonucci attendeva di entrare, per tirare il rigore, ma il pallone non usciva dal campo. Il gioco non si fermava, dalla panchina bianconera si chiama il fallo tattico, non c'è il tempo di farlo. Sanchez segna al 120′. Beffa per la Juve e di più per Bonucci, che litiga con un addetto interista. Bonucci aggredisce Cristiano Mozzillo, il motivo è ignoto. Forse casualità o forse lo juventino si è arrabbiato per la finale persa e per l'esultanza del dipendente nerazzurro.

 Sanchez dopo il gol vittoria si sfoga: "Sono un leone in gabbia, voglio giocare"

Anche nell'arco di una grande carriera non è semplice, anzi è raro che si segni un gol che vale un trofeo al 120′. Sanchez ci è riuscito e dopo averlo realizzato sulle ali dell'entusiasmo ha chiesto a Inzaghi di giocare di più: "Mi sento un leone in gabbia, i campioni sono così. I campioni fanno cose che altri non fanno, i campioni più giocano più stanno meglio. Oggi avevo fame di vincere, speravo di giocare dopo la Lazio, se mi lasciano giocare sono un mostro. Poi sceglie il mister".

Bonucci infuriato a fine partita, la Juve chiama il fallo tattico ma l'Inter segna

Ha avuto problemi fisici il difensore bianconero nelle ultime settimane e nel 2022 ancora non ha giocato nemmeno un minuto. In panchina anche in Supercoppa Bonucci che era pronto a entrare per calciare uno degli eventuali rigori. Allegri dopo averlo fatto scaldare era pronto a mandarlo in campo al 119′, ma il pallone non esce, il gioco non si ferma, Bonucci vorrebbe entrare, dalla panchina Allegri e i suoi collaboratori chiedono il fallo tattico, ma i giocatori della Juventus non commettono fallo, Bonucci non entra e quando segna Sanchez va su tutte le furie.

L'Inter solleva la Supercoppa Italiana, la premiazione dei nerazzurri

I calciatori dell'Inter a uno a uno ricevono le medaglie, poi aspettano che il trofeo venga dato a capitan Handanovic, che alza il secondo trofeo della sua carriera con l'Inter, che festeggia a otto mesi dallo scudetto vinto lo scorso maggio. Per quasi tutto il gruppo è il bis, ma c'è anche chi come Dzeko che ha vinto il primo trofeo ‘italiano' della carriera.

La premiazione della Supercoppa Italiana, medaglia d'argento per la Juve

Grande delusione per la Juventus, soprattutto per il modo in cui è terminata la partita, ma i bianconeri possono essere comunque orgoglioso per come hanno disputato l'incontro. Dopo aver ricevuto la medaglia d'argento discutono Allegri e Chiellini, forse parlavano dell'ingresso in campo di Bonucci che sarebbe dovuto entrare per battere il rigore, e che invece è rimasto a guardare.

Sesta Supercoppa per l'Inter, la Juve perde un'altra finale

I nerazzurri conquistano la sesta Supercoppa Italiana della loro storia, l'ultima prima di oggi era datata 2010. La Juve perde un'altra finale della Supercoppa Italiana, ne ha disputate 17, ne ha perse 8, quattro con Allegri in panchina (battuto da Napoli, Lazio, Milan e Inter).  continua su: Fanpage