• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

La Notte Piccante: oggi inaugurazione di un grande peperoncino piccante opera del maestro Giuseppe Carta

Calabria > Catanzaro

CATANZARO, 31 DIC. - Oggi a Catanzaro alle ore 18:00 in piazza Giuseppe Garibaldi verrà presentato un maxi peperoncino beneaugurale 'anti covid' ma che sarà anche un'opera artistica a tutti gli effetti che potrebbe entrare nella short list del guinness dei primati.

Nel centro storico del capoluogo di Regione verrà svelata Una delle opere più celebri del maestro Giuseppe Carta, un grande peperoncino, sarà esposto davanti la casa museo di Saverio Rotundo il "Ciacio". L'iniziativa rientra nell'ambito de "La Notte Piccante" 2021 e vedrà la presenza oltre che dell'autore, anche del giornalista Klaus Davi, del Sindaco della città Capoluogo, Sergio Abramo, degli organizzatori della kermesse e altre autorità.

Giuseppe Carta è un'artista dai riconoscimenti internazionali che guarda con attenzione lenticolare alla Natura e alla Terra quali elementi di Vita primordiale.

Per capacità comunicativa e suggestione le opere di Giuseppe Carta che riproducono i frutti della terra sono un veicolo eccezionale a traghettare il valore dei prodotti della terra all'interno del messaggio universale dell'Arte, a farli diventare da elementi irrinunciabili della nostra vita oggetti vivi e preziosi, fino a concepirli, come dei veri e propri monumenti contemporanei della
nostra esperienza artistica collettiva.

Il percorso che Carta segue non è solo intuitivo e immaginifico, ma è soprattutto perizia tecnica, il livello raggiunto di interpretazione del vero della natura con il vero della pittura e con quello della
scultura.

Quello di Giuseppe Carta è uno sguardo attento e preciso tanto all’insieme quanto al particolare, ma anche all’ambientazione e alla sapiente scenografia della summa dei singoli pezzi, perché anche in natura i frutti dell'orto sono ognuno identico a se stesso, ma costituiscono un insieme armonico, in equilibrio visivo.