Isis: in Siria sarebbe stato ucciso il pilota giordano
Estero Puglia Roma

Isis: in Siria sarebbe stato ucciso il pilota giordano

venerdì 2 gennaio, 2015

BEIRUT (LIBANO), 02 GENNAIO 2015 - Non si avevano più notizie di Muadh al-Kaseasbeh, pilota giordano 26enne rapito dai miliziani dell'Isis durante un'operazione militare. Lo scorso 30 Dicembre, un video diramato dallo Stato Islamico mostrava il pilota in tuta arancione. In un fuori onda, il pilota avrebbe chiesto ai terroristi se avessero avuto intenzione di ucciderlo, ma non aveva ricevuto risposta.

Ora l'annuncio, rimbalzato dalla tv siriana: secondo l'Isis, il militare sarebbe stato ucciso mentre gli agenti speciali degli Stati Uniti avevano organizzato un blitz per salvarlo. La notizia non è stata confermata, ma la testata estera International Business Times avrebbe diffuso la notizia di un'operazione militare nella presunta località dove il pilota era tenuto in ostaggio dall'Isis, a Raqqa.[MORE]

Nel frattempo, prosegue il fuoco incrociato tra le forze dell'Isis e l'alleanza internazionale capitanata dagli Stati Uniti. A quanto si apprende, a Mosul sarebbero stati vittime degli scontri quindici persone, ritenute leader di altrettanti gruppi facenti riferimento all'Isis. Anche questa notizia non è stata confermata, ma è stata diffusa da al Arabiya.

Le forze militari degli Stati Uniti hanno comunque confermato l'avviamento di diverse operazioni nelle zone a rischio di Ninive, Salah ad Din e Anbar. La notizia è in fase di aggiornamento.

(Foto pri.org)

Annarita Faggioni

Autore