Il Pd Calabria: «Salvi tutti i posti di lavoro dei call center. Leggi il dettaglio
Economia Calabria Cosenza

Il Pd Calabria: «Salvi tutti i posti di lavoro dei call center. Leggi il dettaglio

venerdì 17 giugno, 2022
https://www.infooggi.it/elezioni-catanzaro-2022

Il Pd Calabria: «Salvi tutti i posti di lavoro dei call center ex Almaviva di Palermo e Rende grazie all’impegno del nostro partito e del ministro Orlando»

COSENZA, 17 GIU. - (Si è conclusa positivamente la lunga trattativa tra le organizzazioni sindacali e le aziende coinvolte che ha permesso l’accordo tra Almaviva-Covisian e ItaAirways. Un accordo che consente di salvare tutti i posti di lavoro dei call center di Palermo e Rende).

Grande soddisfazione per l’esito della trattativa politico-sindacale è espressa dal Partito Democratico della Calabria che sottolinea l’impegno profuso per il buon esito finale dai parlamentari dem e dal ministro del Lavoro Andrea Orlando.

(Grazie all’impegno del ministro del Lavoro, Andrea Orlando – prosegue la nota del Pd - si è conclusa positivamente la vertenza sui lavoratori del call center di Palermo e Rende. Lo stesso ministro Orlando ha sottolineato come quello raggiunto è “Un risultato non scontato per il quale esprimo grande soddisfazione. Ringrazio tutti i soggetti coinvolti a partire dal mio staff, le parti sociali, le imprese e il MISE che ha lavorato per mettere in campo una risposta che ha consentito di salvaguardare i livelli occupazionali – ha detto Orlando - Avevamo detto che avremmo gestito il tavolo senza clamore e senza propaganda, con l'unico obiettivo di non lasciare i lavoratori a casa e abbiamo raggiunto questo risultato").

«In  un momento così complesso – conclude la nota del Pd  Calabria – va prestata grande attenzione alle politiche occupazionali con un impegno massimo per la tutela dei posti di lavoro, specialmente nel Meridione dove la crisi economica fa sentire ancora più pesantemente i suoi morsi. Il nostro partito proseguirà, a tutti i livelli, la propria attività a sostegno dei lavoratori calabresi e italiani)

Autore