Guerra in Ucraina giorno 72. Scholz; situazione internazionale pericolosa e drammatica
Estero Lazio Roma

Guerra in Ucraina giorno 72. Scholz; situazione internazionale pericolosa e drammatica

sabato 7 maggio, 2022
https://www.infooggi.it/elezioni-catanzaro-2022

Guerra in Ucraina giorno 72. Scholz; situazione internazionale pericolosa e drammatica. Coprifuoco a Odessa il 9 maggio

Il coprifuoco è stato annunciato nella provincia di Odessa per il 9 maggio, giorno in cui si festeggia la vittoria sui nazisti nella Seconda guerra mondiale,per l"alto rischio" che i russi bombardino la città in quella data. Lo riferisce il Kyiv Independent. Il coprifuoco rimarrà in vigore dalle 17 di domenica 8 maggio alle 5 di martedì 10.

Ministro Franco firma decreto congelamento Scheherazade

Il ministro dell'Economia Daniele Franco ha firmato il decreto di congelamento dell'imbarcazione Scheherazade. Gli accertamenti condotti dal Nucleo Speciale di Polizia Valutaria della Guardia di Finanza hanno evidenziato la presenza di significativi collegamenti economici e di affari del soggetto che ha la disponibilità, anche come titolare effettivo,dell'imbarcazione Scheherazade con elementi di spicco del governo russo e con altri soggetti sottoposti alle sanzioni dall'Ue. L'imbarcazione, battente bandiera delle Isole Cayman e ormeggiata a Marina di Carrara, era da tempo all'attenzione delle autorità competenti.

Usa non confermano che Makarov sia stata colpita

Il Pentagono non ha elementi che possano confermare che la fregata russa Makarov sia stata colpita dall'Ucraina. "E' tutto il giorno che ci stiamo lavorando ma al momento non abbiamo informazioni che corroborino queste notizie", ha detto il portavoce del Dipartimento della Difesa americana, John Kirby.

Media russi: salgono a 48 i civili evacuati oggi da Azovstal

Salgono a 48 i civili evacuati oggi dall'acciaieria Azovstal di Mariupol, secondo quanto riferisco noi media russi. Un nuovo bus con 13 civili a bordo ha lasciato lo stabilimento sotto assedio, mentre la Tass riferisce di un quarto mezzo pronto a partire prima della chiusura in serata del corridoio umanitario.

Biden il 9 maggio firma legge per velocizzare armi a Kiev

Il presidente americano Joe Biden firmerà lunedì 9 maggio, giorno in cui in Russia si celebra la vittoria sui nazisti nella Seconda guerra mondiale,la legge che velocizzerà la fornitura di armi all'Ucraina. Lo ha annunciato la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki. Il provvedimento era stato approvato da Camera e Senato a fine aprile. La legge, che si chiama 'Ukraine Democracy DefenseLend-Lease Act', si ispira alla misura del 1941 che permise agli Usa di armare l'esercito britannico contro Hitler e consente di prestare equipaggiamento militare a qualsiasi governo straniero"la cui difesa sia valutata vitale dal presidente Usa".

Da Cds Onu sostegno unanime a Guterres per pace

In una dichiarazione unanime il Consiglio di Sicurezza Onu ha espresso il suo "fermo sostegno"al segretario generale Antonio Guterres per "una soluzione pacifica" del conflitto in Ucraina.

Usa, Biden e Draghi discuteranno costi da imporre a Mosca

"Biden e Draghi parleranno dei costi da imporre alla Russia per la sua guerra in Ucraina". Lo ha detto la portavoce della Casa Bianca in un briefing con la stampa sull'Air Force One delineando la visita del premier italiano a Washington. I due leader, ha aggiunto, parleranno anche delle relazioni bilaterali Italia-Usa e della collaborazione in diversi settori tra cui il clima.

Media: i russi stanno bombardando Odessa dalla Crimea

Le forze russe stanno bombardando Odessa dal territorio della Crimea, lanciando missili. Lo riporta l'agenzia Unian sottolineando che nella città risuonano le sirene. "Si possono sentire esplosioni a Odessa. La difesa aerea sta funzionando. Rimani al riparo", l'appello lanciato alla popolazione.

Media russi: nuova evacuazione civili da Azovstal

Nuova evacuazione di civili dall'acciaieria Azovstal di Mariupol. Un bus con a bordo 12 persone, tra cui 4 bambini, ha lasciato il territorio dello stabilimento, assediato dalle forze di Mosca. Lo riporta l'agenzia russa Ria Novosti.

L'aereo di Putin per la guerra nucleare alla parata del 9

Vladimir Putin, in occasione delle celebrazioni per la vittoria sul nazismo il 9 maggio, invierà un messaggio da "giorno del giudizio" all'Occidente. Lo scrive la Reuters sul proprio sito. Alla parata sulla Piazza Rossa i caccia supersonici e i bombardieri strategici Tu-160 effettueranno un sorvolo sulla Cattedrale di San Basilio. E per la prima volta dal 2010, ha fatto sapere il ministero della Difesa russo, sarà schierato l'aereo Il-80 'Doomsday', che trasporterebbe i vertici russi in caso di guerra nucleare,diventando il centro di comando di Putin.

Deputato Mosca: resteremo per sempre nel sud dell'Ucraina

La Russia resterà "per sempre"nel sud dell'Ucraina. Lo ha affermato un importante esponente del Parlamento di Mosca, Andrei Turchak, durante una visita a Kherson, la città nel sud dell'Ucraina sotto controllo russo da marzo.

Ucraina: fonti Ue, slitta ancora l'accordo sulle sanzioni

Nonostante il "generale consenso al sesto pacchetto sanzioni" contro la Russia presentato dalla Commissione Europea, e la volontà politica ad approvarlo, i 27 -a quanto si apprende - non hanno ancora trovato la quadra sull'accordo. Rimangono infatti ancora "resistenze" sulla parte relativa al petrolio. I rappresentanti permanenti torneranno a riunirsi del corso del fine settimana, con la speranza di approvare il pacchetto prima di lunedì. Il nodo resta la durata delle deroghe per alcuni paesi e l'entità delle compensazioni.

Kiev: "1,6 milioni di ucraini senz'acqua, a rischio 4,7"

"Oggi 1,6 milioni dei nostri cittadini vivono in stato di guerra e non hanno accesso all'acqua potabile. 4,7 milioni si stanno avvicinando a questa situazione". Lo ha detto Lyudmila Denisova, commissaria per i diritti umani del Parlamento ucraino. "Dove ci sono le ostilità la situazione è molto pericolosa" e "il diritto alla vita è minacciato", ha aggiunto. "A Popasna, Berezhna e in tutte le regioni di Donetsk e Lugansk, non ci sono più scorte di cibo, distrutte o sequestrate dai russi. Queste regioni hanno bisogno di assistenza umanitaria sotto forma di cibo e medicine".

Scholz; situazione internazionale pericolosa e drammatica

"Io non ho paura. Ma questo non significa che non sia preoccupato. Lo sono. Come cancelliere h oil dovere di non minimizzare certi pericoli e di confrontarmi con i nervi saldi con le minacce cui siamo sottoposti. Ci troviamo in una situazione internazionale pericolosa, drammatica, nella quale bisogna agire in modo ragionevole e ponderato". Lo ha detto il cancelliere tedesco Olaf Scholz in un'intervista pubblicata dallo Stern, rispondendo alla domanda se abbia paura del rischio di un'escalation e di un conflitto atomico. "Questa guerra e le sue immagini ci toccano tutti molto da vicino. Per me non è diverso dagli altri cittadini. È spaventoso con quale brutalità la Russia conduca questa guerra". Per Scholz, "bisognerebbe fare di tutto per che le armi tacciano il prima possibile e la Russia ritiri le sue truppe dall'Ucraina". (Rainews) (Immagine di repertorio)

In aggiornamento 

Autore