Guerra in Ucraina, giorno 63. Mosca taglia il gas a Polonia e Bulgaria
Estero Lazio Roma

Guerra in Ucraina, giorno 63. Mosca taglia il gas a Polonia e Bulgaria

mercoledì 27 aprile, 2022
https://www.infooggi.it/elezioni-catanzaro-2022

Guerra in Ucraina, giorno 63. Mosca taglia il gas a Polonia e Bulgaria. Escalation del conflitto in Ucraina con il duro scontro tra Londra e Mosca sull'uso delle armi Nato e la Moldavia che trema dopo gli attacchi in Transnistria.

Intanto la Russia comunica il taglio delle forniture di gas da domani a Polonia e Bulgaria dopo che Gazprom ha chiesto ai due Paesi di saldare in rubli.

Una nota dell'operatore polacco dell'impianto spiega che di aver ricevuto una notifica dalla compagnia russa secondo cui le forniture verranno 'totalmente interrotte' dalle 8 di Mosca di domani. L'annuncio ha fatto impennare il prezzo del gas sui mercati europei. Gazprom ha informato anche la Bulgaria che interromperà da domani mattina le forniture di gas. Lo ha reso noto il ministro dell'Energia di Sofia. "Bulgargaz ha ricevuto una notifica oggi, 26 aprile, che le forniture di gas naturale da Gazprom Export saranno sospese a partire dal 27 aprile", ha affermato in una nota il ministero dell'energia della Bulgaria, paese fortemente dipendente dal gas russo. "La parte bulgara ha pienamente adempiuto ai propri obblighi e ha effettuato tutti i pagamenti richiesti dal suo attuale contratto in modo tempestivo, rigorosamente e in conformità con i suoi termini", ha aggiunto.

In aggiornamento

Raid sull' isola dei Serpenti, colpiti missili russi

Le forze armate ucraine hanno colpitole posizioni russe sull'isola dei Serpenti, colpendo il posto di comando e distruggendo il sistema missilistico antiaereo Strela-10. Lo riferisce l'esercito ucraino secondo quanto riporta la Ukrainska Pravda, "Nel frattempo, le nostre truppe continuano a combattere sulla frontiera occupata - afferma una nota - .Il nemico ha cercato di avanzare verso la regione di Mykolayiv vicino ai villaggi di Tavriyske e Nova Zorya, ma non ha avuto successo, ha subito perdite significative e si è ritirato". L'isola dei Serpenti è un'isola nel Mar Nero situata a 35 km dalle coste dell'Ucraina e della Romania. Fa parte del distretto di Kilija nell'oblast' di Odessa, in Ucraina.

In aggiornamento

Governatore: fiamme in un deposito di munizioni nell'area di Belgorod

Ci sono fiamme in un deposito di munizioni vicino al villaggio di Staraya Nelidovka nella regione russa di Belgorod: lo dice il governatore Gladkov citato dalla Tass. Poco prima lo stesso governatore aveva parlato di esplosioni segnalate nella zona.

Il governatore della regione di Belgorod Gladkov ha affermato che non sono stati segnalati danni a edifici residenziali o vittime civili. Ha poi aggiunto sul suo canale Telegram che forti scoppi, simili a esplosioni, son ostati uditi nella città di Belgorod, nella Russia occidentale ,non lontano dal confine con l'Ucraina a partire dalle 3:35 ora di Mosca. "Intorno alle 3:35 sono stato svegliato da un forte rumore, come un'esplosione. Mentre stavo scrivendo questo post, si sono sentite altre tre esplosioni", ha scritto Gladkov, secondo la Tass.

In aggiornamento

Governatore locale: esplosioni nella regione russa di Belgorod

Ci sarebbero state diverse esplosioni a Belgorod, sul territorio russo vicino al confine con l'Ucraina. Lo fa sapere la Reuters citando il governatore regionale Vyacheslav Gladkov che spiega come le autorità stiano cercando di fare chiarezza sulle cause. All'inizio di aprile Mosca ha accusato Kiev di aver attaccato a Belgorod un deposito di carburante utilizzato per scopi civili.

In aggiornamento

Canada fornirà a Kiev otto mezzi blindati "il più presto possibile"

Il Canada ha finalizzato un contratto per l'acquisto di otto mezzi militari blindati. "Li forniremo ai nostri amici ucraini il più presto possibile", ha scritto su Twitter la ministra della
Difesa canadese, Anita Anand.

 

Argomenti:
Autore