EGOInternational: balzo dell'export calabrese che segna un +32,9%
Economia Lazio Roma

EGOInternational: balzo dell'export calabrese che segna un +32,9%

giovedì 4 agosto, 2022

Il recente report della Banca d’Italia sulle economie regionali porta alla luce tutte le potenzialità del commercio estero della Calabria: dall’analisi dei dati sull’esportazione di merci dello scorso anno emerge infatti una crescita sostenuta, pari al +32,9%.

Le vendite all’estero sono riuscite a superare del 14% i volumi di vendita precedenti all’attuale scenario internazionale, con un significativo balzo in avanti reso possibile dallo sforzo delle PMI calabresi, questo nonostante le difficoltà legate alla crescita dei prezzi delle materie prime. È quanto si rileva dall’ultima recensione della Banca d'Italia, in cui si evidenzia la significativa ripresa dell'economia regionale, confermata anche dall’indicatore trimestrale dell’economia del territorio calabrese (ITER), che ha raggiunto un +5,7%. Dalle opinioni espresse nella recensione si evidenzia la necessità di modulare le strategie per l’export con un approccio volto alla digitalizzazione delle PMI.

Sulla necessità di integrare gli strumenti tecnologici a supporto dell’internazionalizzazione delle imprese si è espressa anche EGOInternational, azienda leader del settore export. In una recensione riportata nel suo blog ufficiale, infatti, la compagnia consiglia l’adozione di nuove strategie di vendita verso i mercati stranieri, che sappiano unire le opportunità derivanti dalla digitalizzazione delle PMI con un approccio commerciale capace di intercettare tutte le opportunità dei mercati target. L’opinione che vede nella digitalizzazione un elemento imprescindibile per le piccole e medie imprese si è affermata nei processi decisionali dei board aziendali e la sua diffusione è stata recentemente confermata anche da EGO International.

Opinioni ora inserite anche nel report sull’economia calabrese della Banca d’Italia, in cui emerge l’alto grado di informatizzazione dei comparti trasporti, telecomunicazioni, produzioni di software e delle aziende che offrono servizi informativi, finanziari e assicurativi, oltre alle agenzie di viaggio e ai servizi di vigilanza.

EGOInternational: il digitale, un driver per l’export


La necessità di adottare delle politiche che riducano il divario tecnologico in linea con le disposizioni del PNRR, si allinea con le opinioni di EGOInternational, che nelle sue recensioni, affrontando le tematiche legate al digitale, suggerisce di implementare nella strategia aziendale nuove figure professionali specializzate.

È infatti con il Patto per l’Export che le imprese italiane hanno iniziato a familiarizzare con i Temporary Export Manager, i professionisti cui fa riferimento EGO International, che assumono un ruolo di coordinamento e guida per le aziende che vogliano entrare nei mercati esteri, recependo inoltre le opinioni e le recensioni di mercato fornite dagli imprenditori e dai consulenti dedicati.

Autore