Decreto aiuti, Draghi: Eccole le nuove "Misure per famiglie, imprese e indipendenza da gas russo" Video
Economia Lazio Roma

Decreto aiuti, Draghi: Eccole le nuove "Misure per famiglie, imprese e indipendenza da gas russo" Video

lunedì 2 maggio, 2022
https://www.infooggi.it/elezioni-catanzaro-2022

Il Cdm ha approvato il provvedimento da 14 miliardi. Il presidente del Consiglio: il piano per ridurre la dipendenza energetica dalla Russia "appena sarà pronto in tutti i dettagli può essere reso pubblico. Oggi approviamo liberalizzazioni, riforme nel settore delle energie rinnovabili, che ci permettono di accelerare la transizione ecologica, di fare uno scatto negli investimenti". In mattinata il governo ha prorogato fino all'8 luglio il taglio delle accise sui carburanti estendendo la misura anche al metano

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto sugli aiuti a famiglie e imprese per fronteggiare gli effetti della crisi ucraina (COSA PREVEDE). Il provvedimento "si estende in molte aree: approviamo liberalizzazioni, riforme nel settore delle energie rinnovabili, che ci permettono di accelerare la transizione ecologica, di fare quello scatto negli investimenti nelle rinnovabili, che contribuiranno a renderci più indipendenti dal gas russo. Le misure di oggi affrontano prima di tutto il problema del caro-vita che può frenare la ripresa", ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi in conferenza stampa. Poi sulla situazione economica attuale ha aggiunto: "Non è una recessione, ma un rallentamento. Già oggi ci sono dei dati che mostrano come a marzo ci siano stati 800 mila occupati in più rispetto a un anno fa. Sono dati positivi. Ci sono segnali di ripresa dell'occupazione a tempo indeterminato". In mattinata il Cdm ha dato il via libera anche al decreto che proroga all'8 luglio il taglio accise sui carburanti. L'intervento viene esteso anche al metano per cui l'accisa va a zero e l'Iva viene ridotta al 5%.

Draghi: "L'impegno del governo per l'economia non diminuisce"

"Queste notizie", relative ai nuovi posti di lavoro, ha detto Draghi, "arrivano in un momento in cui gran parte delle diagnosi economiche sono più pessimistiche, le previsioni di tutti gli istituti internazionali mostrano un rallentamento, si parla di pericolo recessione, e d'altronde i rischi che osserviamo derivanti dall'inflazione, dalla guerra, dalle sanzioni, non possono far pensare a un quadro positivo. Ma è importante registrare dati molto positivi e inattesi in questo quadro. Il punto di fondo è che, positivi o negativi, l'impegno del governo nel sostenere, l'economia, le famiglie, le imprese, non diminuisce, resta intenso, determinato, deciso. Questo è il senso di questo governo". "Il governo - ha aggiunto - resta pronto a tutti gli interventi che dovessero essere necessari in caso di peggioramento della congiuntura".

Draghi: "30 miliardi senza scostamenti di bilancio"

"I provvedimenti di oggi valgono 14 miliardi - ha detto Draghi - che si aggiungono ai 15,5 dei provvedimenti precedenti, siamo a un totale di circa 30 miliardi già spesi, due punti percentuali del prodotto interno lordo, e vorrei notare che lo abbiamo fatto senza ricorrere a scostamenti di bilancio: questo dimostra che non sono tanto gli strumenti che contano ma le risposte alle necessità, le esigenze".

Draghi: "L'obiettivo è difendere famiglie e imprese"

"Nel clima di grandissima incertezza che c'è, il governo fa il possibile per poter dare un senso di direzione, di vicinanza, a tutti gli italiani e le azioni, le decisioni di oggi rappresentano bene questa determinazione del governo. In un certo senso, è il senso del governo stesso", ha detto Draghi. Si tratta, ha aggiunto di "un provvedimento molto articolato, l'obiettivo è difendere il potere di acquisto delle famiglie, dei più deboli e la capacità produttiva delle imprese".

Draghi: "Spero che la posizione del M5s non diventi fibrillazione" (Tg24.sky)


Autore