Cartabia, da 21/2 in servizio 8.171 giovani Ufficio processo
Info Lavoro Calabria Reggio Calabria

Cartabia, da 21/2 in servizio 8.171 giovani Ufficio processo

sabato 22 gennaio, 2022
https://www.infooggi.it/elezioni-catanzaro-2022

Cartabia, da 21/2 in servizio 8.171 giovani Ufficio processo. 'Basta contrapporre l'efficienza a qualità giustizia'

REGGIO CALABRIA, 22 GEN - A partire dal 21 febbraio entreranno in servizio gli 8.171 giovani giuristi dell'Ufficio per il Processo. Lo ha annunciato il ministro della Giustizia Marta Cartabia intervenendo alla cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario a Reggio Calabria, sottolineando "ancora una volta l'importanza di una grande innovazione che porterà nuove energie a supporto di tutti gli uffici giudiziari". Duecentootto andranno a Reggio Calabria. L'Ufficio per il processo, ha aggiunto il ministro, "non immette solo migliaia di giovani al servizio della giustizia, ma, non mi stanco di ripetere, introduce un cambio di paradigma nell'amministrazione della giustizia ed esige un cambio di mentalità da parte di tutti. Il magistrato, di solito abituato a lavorare da solo ai suoi fascicoli, avrà a disposizione una squadra di persone che presterà il suo supporto secondo i progetti organizzativi che in questi mesi avete elaborato. Qui non si tratta solo di efficienza, dobbiamo smettere di contrapporre l'efficienza alla qualità giustizia. Una possibilità di avere una squadra in più con le quali confrontarsi, contemporaneamente nutre sia l'efficienza che la qualità del decidere. Penso che questa novità, che certamente ha richiesto uno sforzo aggiuntivo nei mesi scorsi per trovare spazi adeguati e per immaginare come impegnare al meglio le nuove risorse umane in arrivo, potrà essere motivo di un ritrovato entusiasmo e una rinnovata motivazione, nel rapporto intergenerazionale che si verrà a instaurare intorno all'ufficio del processo". "A questo rinnovamento nell'organizzazione - ha sostenuto la Ministra - si affiancano gli investimenti nella digitalizzazione e nell'edilizia giudiziaria, niente affatto secondari per assicurare le migliori possibili condizioni di lavoro. Quello dell'edilizia giudiziaria è una delle più ricorrenti esigenze, come è stato confermato anche dall'analisi compiuta dalla commissione istituita dal Ministero della giustizia insieme al Ministero del Sud, che ha da poco concluso i suoi lavori, volti allo scopo di elaborare progetti specifici, da realizzare anche attingendo ai fondi del Recovery dedicati alle regioni del Sud. Questa collaborazione ci offre la possibilità di valutare ulteriori opere, oltre a quelle già previste all'interno del PNRR: che annoverano per Reggio Calabria, 4 interventi di grande manutenzione, per quasi 12 mln di euro". (

Autore