Calcio: Lecce e Cremonese, festa per la A, Monza ai playoff. Il commenti post-partita. Video
Sport Lombardia Cremona

Calcio: Lecce e Cremonese, festa per la A, Monza ai playoff. Il commenti post-partita. Video

sabato 7 maggio, 2022
https://www.infooggi.it/elezioni-catanzaro-2022

Calcio: Lecce e Cremonese, festa per la A, Monza ai playoff. Alessandria in C, Vicenza-Cosenza è il playout
ROMA, 06 MAG - Promozione diretta in serie A per il Lecce e per la Cremonese. Il Monza - sconfitto in casa del Perugia -va ai playoff. Sono questi i verdetti dell'ultima giornata del campionato di serie B. Con i brianzoli ai playoff promozione vanno anche Pisa, Brescia, Ascoli, Benevento e Perugia. L'Alessandria retrocede in serie C mentre vanno ai playout Cosenza e Vicenza.

Lecce e Cremonese, festa per la A, Monza ai playoff. Alessandria in C, Vicenza-Cosenza è il playout
Lecce e Cremonese fanno festa: la promozione in serie A è realtà. Appuntamento rimandato per il Pisa, che chiude al terzo posto e per il Monza, che esce sconfitto dalla sfida di Perugia, chiude in quarta posizione e si giocherà la promozione nella massima serie ai playoff con i toscani, Brescia, Ascoli, Benevento e Perugia. Già retrocesse Crotone e Pordenone, va diretta in C anche l'Alessandria. Il playout è Cosenza-Vicenza. L'ultima giornata della regular season regala 90 e passa minuti di emozioni, sia in testa sia in coda, con il Vicenza che agguanta il playout con il Cosenza all'ultima giornata e l'Alessandria saluta la cadetteria dopo appena un anno.

Il Lecce di Marco Baroni, uno che se ne intende di promozioni, torna in serie A dopo due anni e nell'ultima giornata vince 1-0 contro il già retrocesso Pordenone grazie alla rete di Maier all'inizio del secondo tempo. La Cremonese di Fabio Pecchia invece ritrova la massima serie dopo oltre 20 anni vincendo a Como con la doppietta di Di Carmine e approfittando della sconfitta del Monza per 1-0 in casa del Perugia.

La squadra di Berlusconi e Galliani crolla a Perugia e manca la possibilità di conquistare la Serie A. Per i brianzoli saranno playoff, esattamente come per la squadra umbra. Dopo una partita equilibrata, fatta di lotta e molta fisicità, è Ferrarini a cinque minuti dal termine a portare avanti il Perugia. Il primo turno dei playoff sarà Brescia-Perugia e Ascoli-Benevento. Playout Cosenza-Vicenza. Retrocede in C l'Alessandria assieme a Crotone e Pordenone.


======================

Como-Cremonese 1-2

Como (4-4-2): Gori; Vignali, Scaglia, Solini, Ioannou; Parigini, Bellemo, Arrigoni (25’ st Kabashi), Blanco (25’ st Ciciretti); Gliozzi (13’ st La Gumina); Cerri. All.: Gattuso.

Cremonese (4-2-3-1): Carnesecchi; Sernicola, Bianchetti, Okoli, Valeri (40’ st Crescenzi); Gaetano, Fagioli (36’ st Ciofani); Zanimacchia (1’ st Baez), Valzania, Strizzolo (1’ st Buonaiuto); Di Carmine. All.: Pecchia.

Arbitro: Aureliano di Bologna (assistenti: Longo di Paola, Prenna di Molfetta. Quarto Ufficiale: Luciani di Roma. Var: Mazzoleni di Bergamo, aVar: Rossi di Rovigo).

Note – Ammoniti: Parigini (Co), Gori (Co), Ioannou (Co)

Reti: 28’ pt, 3’ st (rig.) Di Carmine (Cr), 51’ st (rig.) Bellemo (Co).

La Cremo batte il Como e dopo 26 anni torna in Serie A. Al Sinigaglia grande festa grigiorossa con circa 1500 tifosi al seguito. Al 6’ prima conclusione verso la rete di Gori: è Gaetano che prova dalla distanza, destro alto sopra la traversa. Al 13’ Gaetano riprende una respinta corta della difesa e con il destro impegna Gori a terra. Al 16’ ripartenza del Como con Blanco che si presenta in area e serve Cerri: sinistro a lato. Al 18’ punizione di Fagioli dalla sinistra, colpo di testa di Di Carmine fuori misura. Al 23’ cross dalla sinistra di Ioannou per Parigini, palla che sfiora il palo. Al 25’ imbucata di Di Carmine per Strizzolo, il suo esterno destro non inquadra lo specchio della porta di Gori. Cremo in vantaggio al 28’ con Di Carmine che insacca un assist radente di Gaetano. Al 31’ lancio di Fagioli per Di Carmine che serve l’accorrente Zanimacchia: sinistro fuori misura. Al 35’ incursione in area di Parigini, Carnesecchi si salva respingendo con i piedi. Si va al riposo con la Cremo avanti di una rete.

I grigiorossi raddoppiano in avvio di ripresa con Di Carmine che trasforma il calcio di rigore accordato per fallo di Gori su Baez. Al 10’ cross di Blanco, la palla sorvola la porta e poi Okoli libera. Il Como prova a riaprire la partita ma qualche fuorigioco di troppo degli attaccanti e la gestione dei grigiorossi disinnesca i pericoli.


Pecchia: “Risultato ottenuto in simbiosi con la città”

Ciofani: “Promozioni come questa sono emozionanti”

Fagioli: “Stagione durissima, felicità indescrivibile”

Autore