Bovalino: il prossimo 29 giugno la prima seduta del Consiglio Comunale
Politica Calabria Reggio Calabria

Bovalino: il prossimo 29 giugno la prima seduta del Consiglio Comunale

sabato 25 giugno, 2022

BOVALINO (RC), 25 GIU - Il momento tanto atteso sta per arrivare, infatti,  mercoledi 29 giugno con inizio alle ore 16.30 presso l’Aula Consiliare del Comune di Bovalino si riunirà per la prima volta, in sessione ordinaria, il nuovo Consiglio Comunale eletto a seguito delle elezioni amministrative dello scorso 12 giugno 2022, elezioni che come noto, hanno decretato per la seconda volta consecutiva la rielezione del sindaco uscente, Vincenzo Maesano (è la prima volta che succede nella storia politica bovalinese da quando c’è l’elezione diretta del sindaco).  

Pertanto, sugli scranni siederanno da un lato gli otto consiglieri di maggioranza: Cinzia Cataldo, Maddalena Dattilo, Bruno Federico, Antonella Marzano, Pasquale Blefari, Filippo Musitano, Francesco Sacco e Maria LuciaDe Domenico;  su quelli della minoranza i Consiglieri Giovanni Massimo Rimini, Rosalba Scarfò e Gianni Sergi per la lista “SiAMO BOVALINO” e Daniela Pisciuneri per la lista “BOVALINO AL CENTRO”.

Otto i punti all’ordine del giorno: Convalida degli eletti alla carica di Sindaco e di Consigliere Comunale; Nomina del Presidente del Consiglio; Giuramento del Sindaco; Nomina componenti della Giunta, Comunicazione al Consiglio comunale; Presentazione delle linee programmatiche relative alle azioni e ai progetti da realizzare nel corso del mandato; Elezione della Commissione Elettorale Comunale e Comunicazioni relative alla costituzione dei gruppi consiliari.

Parte indubbiamente con i favori del consenso popolare (59,39%) la nuova avventura di Maesano, un’avventura iniziata in maniera positiva viste le tante opere fin qui realizzate (elencarle è superfluo), opere che hanno indubbiamente caratterizzato un quinquennio tutto sommato positivo nonostante i due anni di pandemia e le vicissitudini legate a qualche ditta che ha subito uno stop forzato nella realizzazione dell’opera pubblica appaltata (una su tutte…la palestra della scuola media!). Ora, visto l’exploit conseguito, è lecito attendersi un’accelerazione in questo ambito e, soprattutto  nel settore dell’ambiente, molto caro sia  all’amministrazione che all’opposizione  e che ha come fine ultimo, assolutamente condiviso, il conseguimento della bandiera blu.

Non  dimentichiamo di dire che il primo atto che questa nuova amministrazione sarà chiamata a votare è l’approvazione del bilancio, ma da fonti attendibilissime appare chiaro che in proposito non ci saranno problemi ostativi e, quindi,  si andrà avanti spediti verso nuovi orizzonti.

La seduta del Consiglio, da quanto è dato sapere, sarà ripresa anche da alcune testate giornalistiche locali.

Autore