Bandiera Blu 2023 e riattivazione del Corso di laurea in Veterinaria all'Umg: le note del vice sindaco Iemma e del consigliere comunale Capellupo
Politica Calabria Catanzaro

Bandiera Blu 2023 e riattivazione del Corso di laurea in Veterinaria all'Umg: le note del vice sindaco Iemma e del consigliere comunale Capellupo

martedì 2 agosto, 2022

CATANZARO, 02 - Giusy Iemma, vice sindaco con delega alle Politiche del Mare, ha firmato oggi la dichiarazione di intenti con cui l’Amministrazione Comunale ha chiesto alla FEE Foundation for Environmental Education, di poter intraprendere il percorso per l’eventuale assegnazione della Bandiera Blu nel 2023. 

“Da molti anni ormai – ha commentato Iemma – il riconoscimento è assente dalla nostra Città ed era giusto, dunque, che una compagine governativa come la nostra, che vuole essere attenta e sensibile ai temi dell’ambiente, decidesse di cimentarsi nella sfida. Bandiera Blu infatti – ha aggiunto la vice sindaco – non è un orpello né una formalità ma una strada da percorrere con rigore e impegno. 

Quelli che occorrono per acquisire i requisiti senza i quali la bandiera non viene assegnata. Ci cimenteremo quindi con le buone pratiche che occorre mettere in atto sui temi dell’educazione ambientale e l’informazione, sulla qualità delle acque, sulla gestione ambientale più generalmente intesa e sui servizi e la sicurezza. Ce la metteremo tutta per riportare il Capoluogo tra le città rivierasche che in Calabria hanno ricevuto il riconoscimento perché pensiamo che il posto di Catanzaro sia tra di esse”.

Bandiera blu è un riconoscimento internazionale, istituito nel 1987, anno europeo dell’Ambiente, che viene assegnato ogni anno in 49 Paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra europei, con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’ONU, quella per l’ambiente e quella per il turismo, con cui la FEE ha sottoscritto un protocollo di partnership globale e riconosciuta dall’UNESCO come leader mondiale nel campo dell’educazione ambientale e dell’educazione allo sviluppo sostenibile. La Bandiera Blu viene assegnata alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio.

Negli scorsi giorni con apposita delibera il Senato Accademico dell’Università “Magna Graecia" di Catanzaro ha deciso di avviare i passi necessari per la riattivazione del Corso di laurea magistrale in medicina veterinaria, incaricando appositamente il professore Domenico Britti, Presidente della scuola di Farmacia e Nutraceutica della medesima Università.


Tale notizia è da accogliere con enorme interesse poiché consentirà a tanti giovani studenti di formarsi nella nostra città in un settore di grandi prospettive e che riveste enorme importanza, anche dal punto di vista sociale, occupazionale ed economico.  


Il corso di laurea in questione era stato già attivato dall’Università “Magna Grecia” nell’anno 2003 e fu disattivato sette anni dopo per difetto di investimenti in personale docente e strutture, provocando, oltre a un danno d'immagine per la Città di Catanzaro, notevoli disagi ai tanti giovani che avevano deciso di formarsi qui e che, in molti, furono costretti a trasferirsi in altre sedi per coronare le proprie giuste ambizioni professionali.


La notizia della riattivazione del corso è da accogliere con enorme interesse, poiché apre possibilità di sviluppo importanti per tutta la Regione, con la città Capoluogo che, attraverso l'offerta formativa dell’Università Magna Graecia, potrà garantire un corso importante e fondamentale che attualmente manca in Calabria ed è in linea con la vocazione agro-zootecnica regionale.


Auspico che l’iter amministrativo sia il più celere possibile, consentendo in tempi brevi l’avvio del corso di laurea, stavolta raccomandando che non vengano trascurati gli opportuni investimenti in strutture, docenti e strumentazioni e sono certo che l’Amministrazione comunale presterà il massimo dell’attenzione verso i bisogni di crescita dell’Ateneo dando ulteriore dimostrazione, con un'offerta di saperi ampia e  integrata, che la nostra è una città universitaria che merita di essere protagonista, negli anni a venire, dello sviluppo regionale"


Vincenzo Capellupo, consigliere Comunale di Catanzaro

Autore